Steingrímur Sigfússon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Steingrímur Sigfússon
Steingrimur J. Sigfusson, finansminister Island vid nordiskt finansministermote i Kopenhamn 2010-03-22 (2).jpg

Presidente dell'Althing
In carica
Inizio mandato 29 ottobre 2017
Predecessore Unnur Brá Konráðsdóttir

Durata mandato 29 ottobre 2016 –
24 gennaio 2017
Predecessore Einar Kristinn Guðfinnsson
Successore Unnur Brá Konráðsdóttir

Ministro delle finanze
Durata mandato 1º febbraio 2009 –
23 maggio 2013
Presidente Jóhanna Sigurðardóttir
Predecessore Árni Mathiesen
Successore Bjarni Benediktsson

Ministro della pesca e dell'agricoltura
Durata mandato 1º febbraio 2009 –
10 maggio 2009
Presidente Jóhanna Sigurðardóttir
Predecessore Einar Kristinn Guðfinnsson
Successore Jón Bjarnason

Durata mandato 1º gennaio 2012 –
23 maggio 2013
Presidente Jóhanna Sigurðardóttir
Predecessore Jón Bjarnason
Successore Sigurður Ingi Jóhannsson

Ministro dell'agricoltura e delle comunicazioni
Durata mandato 28 settembre 1988 –
30 aprile 1991
Presidente Steingrímur Hermannsson
Predecessore Jón Helgason (Agricoltura); Mattías Mathiesen (Comunicazioni)
Successore Halldór Blöndal

Dati generali
Partito politico Sinistra - Movimento Verde
Università Università d'Islanda

Steingrímur Jóhann Sigfússon (Gunnarsstaðir, 4 agosto 1955) è un politico islandese.

Esponente di Sinistra - Movimento Verde, ha ricoperto vari incarichi di governo: ministro dell'agricoltura e delle comunicazioni nell'esecutivo guidato da Steingrímur Hermannsson (dal 1988 al 1991), è entrato successivamente a far parte del governo presieduto da Jóhanna Sigurðardóttir, in qualità di ministro delle finanze (dal 2009 al 2013), nonché di ministro della pesca e dell'agricoltura (nel 2009 e, di nuovo, dal 2012 al 2013).

Nell'ottobre 2016 è stato eletto presidente dell'Althing, carica che ha mantenuto fino al gennaio 2017 e che ha riassunto nell'ottobre successivo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN308191991 · LCCN (ENn97020437 · GND (DE1049994523 · WorldCat Identities (ENlccn-n97020437