Sigurður Ingi Jóhannsson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sigurður Ingi Jóhannsson
Sigurður Ingi Jóhannsson-profile.jpg

Primo ministro dell'Islanda
Durata mandato 5 aprile 2016 –
11 gennaio 2017
Presidente Ólafur Ragnar Grímsson
Guðni Thorlacius Jóhannesson
Predecessore Sigmundur Davíð Gunnlaugsson
Successore Bjarni Benediktsson

Dati generali
Partito politico Partito Progressista
Università Università di Copenhagen

Sigurður Ingi Jóhannsson (Selfoss, 20 aprile 1962) è un politico islandese, membro del partito progressista e Primo ministro dell'Islanda dall'aprile 2016 al gennaio 2017.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si laurea in veterinaria, presso l'Università di Copenhagen, nel 1982 e esercita in patria la professione di veterinario. Viene eletto parlamentare nelle elezioni del 2002.[1]

Entra nel governo di Sigmundur Davíð Gunnlaugsson, e ricopre l'incarico di ministro della pesca e dell'agricoltura per poi sostituire alla guida del governo Gunnlaugsson, dimessosi a seguito dello scandalo Panama Papers.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Primo ministro dell'Islanda Successore Flag of Iceland.png
Sigmundur Davíð Gunnlaugsson 5 aprile 2016 - 11 gennaio 2017 Bjarni Benediktsson