Stefano Zanatta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stefano Zanatta
Stefano Zanatta.jpg
Stefano Zanatta nel 1995
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Termine carriera 1995
Carriera
Squadre di club
1986Malvor
1987Supermerc. Brianzoli
1988-1990Chateau d'Ax
1991-1993Gatorade
1994Jolly Componibili
1995Aki
Carriera da allenatore
1997Aki
1998Vini Caldirola
1999De Nardi
2000-2004Fassa Bortolo
2005-2012Liquigas
2013-2014Cannondale
2016-2019Bardiani CSF
2021-Eolo-Kometa
Statistiche aggiornate al 2 gennaio 2021

Stefano Zanatta (Treviso, 28 gennaio 1964) è un dirigente sportivo ed ex ciclista su strada italiano. Professionista dal 1986 al 1995, è attivo come direttore sportivo dal 1997, e dal 2021 è nello staff tecnico del team Eolo-Kometa.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Professionista dal 1986 al 1995, corse per la Malvor-Bottecchia, per la Supermercati Brianzoli (la squadra di Gianluigi Stanga, evolutasi negli anni in Chateau d'Ax e Gatorade) e per la Jolly Componibili-Cage/Aki. In dieci stagioni ottenne una sola vittoria, nella Ruta de México; prese parte inoltre a nove edizioni del Giro d'Italia e a quattro del Tour de France.

Dopo il ritiro ha svolto l'attività di direttore sportivo, prima con la stessa Aki (divenuta nel 1998 Vini Caldirola), poi nel 1999 con la De Nardi-Pasta Montegrappa. Dal 2000 al 2004 ha collaborato con Giancarlo Ferretti alla Fassa Bortolo, mentre dal 2005 al 2014 è stato membro dello staff della Liquigas/Cannondale collaborando con Roberto Amadio. Dal 2016 al 2019 affianca Bruno Reverberi nello staff tecnico della Bardiani-CSF, mentre dal 2021 è direttore sportivo presso il team Eolo-Kometa.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 1993 (Gatorade, una vittoria)
9ª tappa Ruta de México

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1986: 139º
1987: 112º
1989: 112º
1990: 152º
1991: 131º
1992: 114º
1993: 126º
1994: ritirato (12ª tappa)
1995: 104º
1988: 142º
1989: ritirato (6ª tappa)
1991: 141º
1993: 104º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) ZANATTA STEFANO, su uci.org. URL consultato il 2 gennaio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]