Stefano Loparco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Stefano Loparco (Udine, 26 dicembre 1968) è uno scrittore e saggista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stato tra i primi a indagare sotto il profilo storico e psico-biografico e lavorando con testimonianze e materiali inediti, la figura del giornalista e cineasta Gualtiero Jacopetti. Autore sensibile, dotato di «una prosa partecipe e intensa»[1] (Roberto Curti), Loparco ha dato vita – secondo Franz Krauspenhaar – a «una letteratura dal vero che documenta sempre con dati alla mano»[2], trasferendo al genere biografico i propri studi in ambito cinematografico e televisivo.

Nel corso della sua produzione saggistica si è avvalso delle collaborazioni, tra le altre, di Augusto Caminito, Franco Prosperi [3],[4] Carlo Gregoretti e Giampaolo Lomi.

Dal 2018 cura una rubrica dedicata allo sceneggiato italiano sul mensile Nocturno, dal 2020 è una firma di Mistero Magazine.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Stefano Loparco, Il corpo dei Settanta - Il corpo, l’immagine e la maschera di Edwige Fenech, Il Foglio, 2009, ISBN 9788876062582.
  • Stefano Loparco, Graffi sul mondo - Gualtiero Jacopetti, Il Foglio, 2014, ISBN 9788876064760.
  • Stefano Loparco, Del Paganini e dei capricci - Klaus Kinski, Il Foglio, 2016, ISBN 9788876065866.
  • Stefano Loparco e Franco Prosperi, Passeggeremo ancora tra le rovine del tempio - Il cinema, la memoria, la morte: l'ultima conversazione con Gualtiero Jacopetti, Il Foglio, 2019, ISBN 9788876067624.
  • Stefano Loparco, Addio zio Tom, Gremese, 2019, ISBN 9788866920915.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  • La grande eresia del cinema italiano, monografia su Gualtiero Jacopetti, Lucca Film Festival, catalogo della rassegna cinematografica, 2016[5]
  • Fabrizio Fogliato, Fabio Francione, Jacopetti files – Biografia di un genere cinematografico italiano, Mimesis, 2016
  • Fregoli, una scelta di campo, in Sotto i riflettori di un occhio selvaggio. Sul cinema di Paolo Cavara, a cura di Pietro Cavara, PM Edizioni, 2017
  • Le strane inquietudini della signora Harrison, in Inland - Quaderni di cinema, 5, Sergio Martino, AA.VV., Edizioni Bietti, settembre 2017
  • Il legno storto e la gemma di riso, in Prandino. L'altro Visconti. Vita e film di Eriprando Visconti, regista milanese, a cura di Corrado Colombo, Mario Gerosa, Ed. Il Foglio, 2018
  • Dellamorte Dellamore, in Inland - Quaderni di cinema, 6, Michele Soavi, AA.VV., Edizioni Bietti, aprile 2018
  • Sotto le stelle del jazz, in Inland - Quaderni di cinema, 10, Pupi Avati, AA.VV., Edizioni Bietti, settembre 2019

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roberto Curti, Klaus Kinski, Del Paganini e dei capricci, «Blow Up», maggio 2016
  2. ^ Franz Krauspenhaar, Graffi sul mondo sempre più cane, «Il Napoletano», 19 maggio 2015
  3. ^ Omaggio a Gualtiero Jacopetti, giramondo e contestato innovatore con la cinepresa, «Corriere della Sera», 3 marzo 2019
  4. ^ Jacopetti, Il liberale radicale che non piaceva alla critica chic, «Il Giornale», 21 febbraio 2019
  5. ^ Catalogo Lucca Film Festival (PDF), su luccafilmfestival.it, p. 131.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN46134772 · ISNI (EN0000 0000 3854 2893 · LCCN (ENn2003028250 · WorldCat Identities (ENlccn-n2003028250