Stefano Lepri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo politico, vedi Stefano Lepri (politico).

Stefano Lepri (Firenze, 1º giugno 1950) è un giornalista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi laureato in filosofia con una tesi sull'economista inglese Thomas Hodgskin, nel 1974 inizia la carriera giornalistica[1] a Paese Sera.[2] Nel 1981 approda alla redazione romana de La Stampa, dove tuttora scrive in qualità di editorialista.[1] Dal 1999 al 2002 è stato redattore capo di Global FP, edizione italiana di Foreign Policy.[3] Dal 2004 al 2016 ha insegnato giornalismo economico presso la Sapienza Università di Roma.[3]

Nel 2008 ha scritto La Finanziaria siamo noi, un libro che analizza nel dettaglio il funzionamento della legge di stabilità.[4] Nel 2012 ha scritto il libro-intervista con Susanna Camusso Il lavoro perduto (Laterza)

È membro dell'Istituto Affari Internazionali e del Club dell'Economia.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 5 aprile 2000

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN311260822 · ISNI (EN0000 0003 8535 5646 · SBN IT\ICCU\SBNV\031898 · LCCN (ENno93036099 · WorldCat Identities (ENlccn-no93036099