Il tamburo di latta (romanzo): differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
m
nessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
=== La spilla ===
Matzerath, presunto padre di Oskar, per non farsi riconoscere dai russi come [[nazionalsocialismo|nazista]], prima cerca di rifilare al figlioletto la spilla a forma di [[svastica]], poi, preso dal panico cerca di ingoiarla, ma dal momento che proprio Oskar l'aveva aperta quando ce l'aveva in mano, si conficca nella gola di Matzerath, e per questo comincia a dimenarsi fino a quando un soldato [[unione sovietica|sovietico]] lo uccide. In questa parte del romanzo appare fin troppo chiara la metafora della [[Germania]] che, con il [[nazismo]] e [[Adolf Hitler|Hitler]] uccide solo sé stessa.
Altra è la metafora. La guerra è finita. Matzerath ha paura che la spilla possa determinare la sua morte una volta scoperta dai Russi. In realtà, come notiamo, ai soldati dell'armata rossa ben poco interessa di vedere chi ha spille oppure no. Entrano nella cantina dove sono nascosti Oskar e gli altri e si dedicano subito a violentare una donna. Matzerath si ritrova la spilla in mano dopo che Oskar gliela ha restituita e ne ha paura. Cerca di nasconderla inghiottendola, gli rimane conficcata in gola, si dimena e il soldato russo, che non capisce, comunque, lo vede agitarsi e l'ammazza. La simbologia sta in questo tentativo estremo di nascondere la spilla e l'appartenenza al nazismo che determina la fine di Matzerath. L'estremo rifiuto del nazismo e dei suoi crimini, ci vuol dire Grass, non può che determinare, a lungo andare, un danno per la Germania. Ben '''preferibile affrontareè affrontarne gli spettri.
 
=== La crescita ===
169 778

contributi

Menu di navigazione