Spazio colore Lab

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lab

Lo Spazio colore Lab o CIELAB o CIE 1976 (L*, a*, b*) è uno spazio colore-opponente con la dimensione L per la luminosità e a e b per le dimensioni colore-opponente, basato sulle coordinate dello spazio colore non lineare compresso CIE XYZ. Le coordinate di Hunter 1948 sono quindi L, a e b.

La luminosità è calcolata usando la radice cubica della luminanza relativa. Lab include tutti i colori percepibili, perciò include completamente i gamut degli spazi colore RGB e CMYK ed è indipendente dal dispositivo che li rappresenta. Questo spazio colore è usato dal software Adobe Photoshop quando c'è bisogno di una conversione da RGB al CMYK nonché come formato di scambio tra differenti dispositivi.

Conversioni da CIE XYZ a CIE L*a*b* (CIELAB) e da CIELAB a CIE XYZ[modifica | modifica wikitesto]

La trasformazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Dove

Dove Xn, Yn e Zn sono i valori del tristimolo CIE XYZ che rappresentano il colore bianco (il pedice "n" è un'abbreviazione per "normalizzato").

La divisione di f(t) in due parti è stata decisa per impedire una pendenza infinita in t = 0. f(t) sarà allora lineare sotto valori pari a t = t0. Cioè:

La pendenza è stata scelta perché sia b = 16/116 = 4/29. Le equazioni soprastanti si risolvono per a e t0:

dove δ = 6/29.[1] Notare che la pendenza nel punto è: b = 4/29 = 2δ/3.

La trasformazione inversa[modifica | modifica wikitesto]

La trasformazione inversa è semplicemente esprimibile come:

dove

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ János Schanda, Colorimetry, Wiley-Interscience, 2007, p. 61, ISBN 9780470049044.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]