Spartaco (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Spartaco è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2][3][4].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

La morte di Spartaco in un'illustrazione di Nicola Sanesi

Continua il nome latino Spartacus, a sua volta dal greco Σπάρτακος (Spartakos)[3]; secondo alcune fonti, sarebbe tratto dal termine σπάρτον (spárton, "corda", "gomena", "fune di sparto")[2][3][4], col possibile significato di "cordaio", "fabbricante di corde"[3]. Altre fonti interpretano direttamente il latino spartacus come un etnonimo, col significato di "proveniente da Sparta"[5][6].

Il nome è assai noto per essere stato portato da Spartaco, il gladiatore di origine tracia che diede il via ad un'insurrezione a Roma nel I secolo[2][3][4][5][6], alla cui storia s'ispirano diverse opere. La sua diffusione in Italia è dovuta proprio a questa figura: si tratta in primo luogo di una ripresa recente, di stampo rivoluzionario, libertario e socialista, di chi vedeva in Spartaco un simbolo della lotta all'oppressione; in secondo luogo, il suo uso è anche di matrice letteraria (si pensi allo Spartaco di Giovagnoli del 1874 e all'omonima tragedia di Nievo, esordita nel 1919) e cinematografica, specie dalla fine degli anni 1960 grazie al film di Stanley Kubrick Spartacus[3][4]; è attestato per metà dei casi tra la Toscana e il Lazio, e per il resto sparso su tutto il territorio nazionale[3][4].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

È un nome adespota, in quanto non è portato da alcun santo; l'onomastico può essere festeggiato il 1º novembre, in occasione di Ognissanti.

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Accademia della Crusca, p. 716.
  2. ^ a b c Burgio, p. 323.
  3. ^ a b c d e f g h i j De Felice, p. 121.
  4. ^ a b c d e f La Stella T., p. 335.
  5. ^ a b c d e f g h i (EN) Spartacus, su Behind the Name. URL consultato il 1º aprile 2019.
  6. ^ a b c d Albaigès i Olivart, p. 103.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi