Spartaco Bandinelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Spartaco Bandinelli
Spartaco-Bandinelli.jpg
Nazionalità Italia Italia
Pugilato Boxing pictogram.svg
Termine carriera 1950
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Londra 1948 mosca
 

Spartaco Bandinelli (Velletri, 27 marzo 1921Velletri, 17 febbraio 1997) è stato un pugile italiano, medaglia d'argento, nei pesi mosca, ai Giochi olimpici di Londra 1948.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò a boxare a livello amatoriale all'età di 16 anni. Interrotte le attività sportive a causa del conflitto mondiale, venne arruolato nell'esercito italiano. Al termine della guerra entrò a far parte dell'AS Audace, una polisportiva romana. Fu notato, in occasione dei campionati nazionali a Vigevano dall'allenatore della nazionale pugilistica italiana, l'ungherese Steve Klaus. Questi gli dischiuse le porte della nazionale.

Nel 48' Bandinelli si aggiudicò i campionati italiani assoluti, a Milano, battendo Aroldi. Venne quindi chiamato al ritiro della nazionale a Porto Recanati, in preparazione alle Olimpiadi di Londra.

Ai Giochi batté il finlandese Olli Lehtinen, il singalese Leslie Handunge, lo spagnolo Luis Martínez e il sudcoreano Han Su-An. Cedette solo in finale di fronte all'argentino Pascual Pérez, forse il più grande peso mosca di tutti i tempi.

Il comune di Velletri gli ha dedicato il Palazzetto dello Sport, appena inaugurato (2008)[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Note
1948 Giochi olimpici Regno Unito Londra Pesi mosca Argento Argento [2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Un palazzetto a nome di Spartaco Bandinelli
  2. ^ Boxing at the 1948 London Summer Games: Men's Flyweight, su sports-reference.com. URL consultato il 6 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 29 agosto 2011).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]