Solly Zuckerman, barone Zuckerman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Solly Zuckerman a Tobruk nel 1943

Solly Zuckerman, barone Zuckerman[1] (30 maggio 19041º aprile 1993), è stato uno scienziato britannico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Durante la seconda guerra mondiale, dopo essere stato insegnante universitario presso il dipartimento di anatomia dell'Università di Oxford, collaborò con il Ministero della Sicurezza Nazionale. Studiò l'effetto delle esplosioni delle bombe sul corpo umano ed applicò le teorie alle tecniche di bombardamento dell'aviazione britannica prima in Africa settentrionale, poi sull'isola di Pantelleria e quindi, nel 1943, divenuto consigliere scientifico delle forze aeree, collaborò alla pianificazione delle operazioni di bombardamento durante gli sbarchi alleati in Normandia e quindi a quella dei bombardamenti intensivi sul territorio tedesco.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Compagno dell'Ordine del Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Compagno dell'Ordine del Bagno
— 28 dicembre 1945[2]
Knight Bachelor - nastrino per uniforme ordinaria Knight Bachelor
— 2 gennaio 1956[3][4]
Cavaliere Comandante dell'Ordine del Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Comandante dell'Ordine del Bagno
— 1º gennaio 1964[5]
Membro dell'Ordine al Merito del Regno Unito - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine al Merito del Regno Unito
— 23 aprile 1968[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The London Gazette (PDF), nº 45336, 5 April 1971, p. 3333. URL consultato il 2 December 2009.
  2. ^ The London Gazette (PDF), nº 37407, 28 December 1945, p. 6. URL consultato il 2 December 2009.
  3. ^ The London Gazette (PDF), nº 40669, 30 December 1955, pp. 1-2. URL consultato il 2 December 2009.
  4. ^ The London Gazette (PDF), nº 40706, 10 February 1956, p. 825. URL consultato il 2 December 2009.
  5. ^ The London Gazette (PDF), nº 43200, 31 December 1963, p. 3. URL consultato il 2 December 2009.
  6. ^ The London Gazette (PDF), nº 44571, 23 April 1968, p. 4645. URL consultato il 2 December 2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • B.P. Boschesi, Il chi è della Seconda Guerra Mondiale - Vol. II, Mondadori Editore, 1975 – pag. 259
Controllo di autorità VIAF: (EN84847253 · LCCN: (ENn50015722 · ISNI: (EN0000 0001 1476 2901 · GND: (DE108176045 · BNF: (FRcb12277335d (data)