Sismica a riflessione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La sismica a riflessione è un metodo di analisi geofisica del sottosuolo che permette di rilevare con alta precisione le sue caratteristiche e geometrie delle formazioni rocciose sottostanti la superficie terrestre utilizzando vari tipi di onde sismiche provocate da esplosivi, speciali cannoni ad aria o appositi apparecchi generatori di vibrazioni.

Storia[modifica | modifica sorgente]

In origine la sismica a riflessione era utilizzata per cercare pozzi di petrolio, ma a causa della bassa efficienza dei geofoni del tempo il sistema è stato quasi abbandonato.

Solo a partire dagli anni '80 si è cominciato ad utilizzarla per analisi ingegneristiche, ambientali, o per la ricerca di acqua.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]