Simone Caltabellota

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Simone Caltabellota (Roma, 1969) è un editore e scrittore italiano.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato la sua carriera letteraria come poeta. Dopo aver collaborato alla redazione della rivista letteraria Nuovi Argomenti[1], è stato editor e traduttore della casa editrice romana Fazi, diventandone successivamente direttore editoriale. Fondatore del marchio editoriale Lain, ha scoperto e pubblicato alcuni noti casi letterari come Melissa Panarello[2], nota anche come Melissa P., JT Leroy[3], Stephenie Meyer.

Ha curato opere di numerosi scrittori tra cui Manlio Cancogni, John Fante, Charles Bukowski e Nikki Sudden.

Suoi testi sono apparsi su varie riviste, tra cui Nuovi Argomenti, Il Maltese e Darsena. È coautore dell'antologia di poesia italiana contemporanea Ci sono fiori che fioriscono al buio (Frassinelli, 1997). Ha esordito invece in narrativa pubblicando Il giardino elettrico (Bompiani, 2010) [4] che ha ricevuto il premio speciale del concorso letterario europeo Alberico Sala e da cui è stato tratto un reading teatrale[5]. Il suo ultimo romanzo, uscito nel giugno 2013, è "Sa Reina" (Ponte alle Grazie).

Appassionato di musica, ha fondato l'etichetta musicale Sleeping Star [6]. Nell'autunno 2015, assieme agli scrittori Flavia Piccinni e Gianni Miraglia, ha fondato le Edizioni di Atlantide.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • Il giardino elettrico, Bompiani, 2010
  • Sa reina, Ponte alle Grazie, 2013
  • Un amore degli anni Venti. Storia erotica e magica di Sibilla Aleramo e Giulio Parise, Ponte alle Grazie, 2015

Poesia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ci sono fiori che fioriscono al buio, Frassinelli, 1997 (con Francesco Peloso e Stefano Petrocchi)

Curatele[modifica | modifica wikitesto]

  • Manlio Cancogni, Azorin e Miro, Fazi, 1996[7]
  • Charles Bukowski. Lettere. Volume primo Urla dal Balcone (1959-1969) (Minimum Fax, 2000) [8]
  • Charles Bukowki.Birra, fagioli, crackers e sigarette Lettere. Volume secondo (1970-1979), Minimum Fax, 2001 [9]
  • John Fante. Profilo di scrittore, Fazi, 2003 (con Marco Vichi)
  • Nikki Sudden, L'ultimo Bandito, Arcana, 2008
  • Manlio Cancogni, La Sorpresa, Elliot, 2009 [10]
  • Racconti di Natale, Cooper, 2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ nuoviargomenti.it
  2. ^ Focus: das moderne Nachrichtenmagazin, Numeri 25-30 P.118; The scent of your breath books.google.it
  3. ^ Romanoir 2005 books.google.it
  4. ^ rcslibri.corriere.it
  5. ^ corriere.it
  6. ^ musicclub.it
  7. ^ fazieditore.it/
  8. ^ minimumfax.com
  9. ^ minimumfax.com
  10. ^ elliotedizioni.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]