Shlomo Artzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Shlomo Artzi שלמה ארצי
Shlomo Artzi portrait.jpg
NazionalitàIsraele Israele
GenerePop
Periodo di attività musicale1970 – in attività
Sito ufficiale

Shlomo Artzi (in ebraico: שלמה ארצי?) (Moshav Alonei Abba, 26 novembre 1949) è un cantante e cantautore israeliano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di sopravvissuti all'Olocausto è stato molto influenzato dalle loro memorie. all'età di 8 anni la famiglia Artzi si trasferisce a Tel Aviv. I compagni di scuola pensavano sarebbe diventato un attore e non un musicista poiché manifestava capacità di recitazione. A 12 anni inizia a suonare la chitarra e a cantare in un gruppo boy scout e alle feste degli amici. All'età di 16 anni comincia a comporre canzoni.

Durante il servizio militare, fu reclutato al Artiglieria Corpo, e dopo aver prestato servizio per un anno e mezzo, è entrato a far Lehakat Kheil Hayam (Naval Corps Entertainment Group). Durante il suo servizio nel gruppo, ha preso parte ai programmi "E il terzo giorno" e "Rhapsody in Blue", accanto ad altre, ancora da divenire, celebrità israeliane come Rivka Zohar, Dov Glikman, Avi Uriah, Riki Gal ed altri ancora. Ha cantato voce solista in diverse canzoni nell'LP del Gruppo.

Nel 1970, Artzi ha avuto l'opportunità di partecipare al Festival della Canzone israeliana, un prestigioso concorso canoro che si tiene ogni anno. Presta ancora in servizio militare ed indossa una divisa militare, ha cantato "Pitom achshav, pitom haYom" (Improvvisamente ora, improvvisamente oggi), noto anche come Ahavtiha (ho amato). La canzone, scritta da Tirza Atar e composta da Ya'akov Hollander ha vinto il primo premio. Inclusa nel suo primo album uscito nel 1970, arriva primo nella classifica annuale di Kol Israel. Artzi è stato votato cantante dell'anno.[1]

Carriera musicale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1975 è stato selezionato per rappresentare Israele all'Eurovision Song Contest. Il brano presentato è stato Ath Va'Ani (Tu ed io), scritto dal leggendario cantautore israeliano Ehud Manor, e composto dallo stesso Artzi. Il brano non vince il concorso e l'album è stato una delusione.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Artzi è sposato per la seconda volta, dal primo matrimonio ha avuto tre figl: Ben Artzi (cantante), Shiri Artzi (critica letteraria e sceneggiatrice) e Jonathan Artzi.

Oggi, Artzi risiede a Tel Aviv.

Artzi è conosciuto come un fan della squadra di calcio Maccabi Netanya, della quale nel 1971 Artzi ha composto l'inno[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b http://music.msn.com/music/artist-biography/shlomo-artzi/ Shlomo Artzi: biografia, MSN Music.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN63136715 · ISNI (EN0000 0000 7886 6024 · LCCN (ENn89135156 · GND (DE139389911 · BNF (FRcb165490554 (data) · WorldCat Identities (ENn89-135156