Seymour Chatman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Seymour Chatman (30 agosto 1928Berkeley, 4 novembre 2015[1]) è stato un critico letterario e critico cinematografico statunitense. È, inoltre, un professore emerito di retorica all'Università della California, Berkeley. È una delle più significanti figure della narratologia (teoria della narrativa) americana, essendo ritenuto un importante rappresentante della sua branca strutturalista o "classica".

Lavori pubblicati[modifica | modifica wikitesto]

Tra i suoi lavori che sono stati a volte tradotti in molte lingue ci sono: A Theory of Meter (1965), Literary Style (1971, a cura di), The Later Style of Henry James (1972), Approaches to Poetics (1973, a cura di), Cinematic Discourse: The Semiotics of Narrative Voice and Point of View in "Citizen Kane" (Centro Internazionale di Semiotica e di Linguistica dell'Università degli Studi di Urbino, 1977), Story and Discourse. Narrative Structure in fiction and Film (1978), A Semiotic Landscape (a cura di, con Umberto Eco, 1979), Michelangelo Antonioni, or, the Surface of the World (1986), Coming to Terms. The Rhetoric of Narrative in Fiction and Film (1990), Reading Narrative Fiction (1993, a cura di), New Perspectives on Narrative Perspective (a cura di, 2001) e Michelangelo Antonioni: The Complete Films (2004, con Paul Duncan).

Bibliografia in italiano[modifica | modifica wikitesto]

  • Storia e discorso. La struttura narrativa nel romanzo e nel film, trad. Elisabetta Graziosi, Parma: Pratiche, 1981; Milano: Net, 2003; Milano: Il Saggiatore, 2010 ISBN 9788856501858
  • Michelangelo Antonioni. L'indagine, 1912-2007, a cura di Paul Duncan, Taschen, 2008
  • Introduzione a Graham Greene Il terzo uomo, trad. di Alessandro Carrera, Milano: Oscar Mondadori, 2012 ISBN 9788804622208

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN85934589 · ISNI: (EN0000 0001 0921 9963 · LCCN: (ENn50036219 · GND: (DE137944985 · BNF: (FRcb123056553 (data)