Self-help

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il libro del 1859 di Samuel Smiles, vedi Self-Help.

Self-help è un'espressione inglese che letteralmente significa auto-aiuto, e da vari decenni, soprattutto negli USA, fa riferimento a un emergente ma diffuso movimento culturale e di mercato basato su libri, video, conferenze (anche a pagamento) indirizzate a chi desidera risolvere i propri problemi, concretizzare i propri desideri, e "realizzare sé stessi", sia in circostanze specifiche (ad esempio salute, benessere emotivo, lavoro, famiglia, amore), sia nella vita in generale.

Il movimento del Self-help parte dal presupposto che per aiutare se stessi efficacemente sia utile studiare e mettere in pratica tecniche, idee e metodi sperimentati da altri che sono in grado di provare i risultati concreti ottenuti, e che questi risultati derivino da tali insegnamenti.[senza fonte]

L'auto-miglioramento è un mercato che al 2008 è stato valorizzato 9.6 miliardi di dollari negli Stati Uniti[1]. È comune trovare sezioni dedicate al Self-help nelle librerie statunitensi e britanniche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

<references /

Controllo di autoritàGND (DE4054413-8
Psicologia Portale Psicologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di psicologia