Scatophagus argus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pesce leopardo
Scatophagus argus (Wroclaw zoo)-2.JPG
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Scatophagidae
Genere Scatophagus
Specie S. Argus
Nomenclatura binomiale
Scatophagus Argus
Linnaeus, 1776
Sinonimi
  • Cacodoxus argus
  • Chaetodon argus
  • Chaetodon atromaculatus
  • Ephippus argus
  • Scatophagus argus argus
  • Scatophagus argus atromaculatus
Nomi comuni
  • Scat Maculato
  • Scatofago Maculato

Il pesce leopardo (Scatophagus Argus) è un pesce d'acqua salmastra, appartenente alla famiglia degli Scatophagidae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo ha una forma quadrangolare, fortemente compressa. Il profilo dorsale del capo è ripido. L'occhio è moderatamente grande, con il diametro leggermente più piccolo della lunghezza del muso. Il muso è arrotondato. La bocca è piccola, orizzontale, non protrattile. I denti sono villiformi, disposti in parecchie file sulle mascelle. La dimensione massima in natura è di circa 38 centimetri.

È di un colore di fondo verdastro. Gli esemplari giovanili presentano alcune grandi macchie arrotondate, delle dimensioni di un occhio, o con circa 5 o 6 larghe strisce scure verticali. Nei grandi esemplari adulti, gli spot possono essere sbiaditi e limitati alla parte dorsale dei fianchi. Le spine dorsali, anali e pelviche sono considerate velenose e capaci di inflggere dolorose ferite dai pescatori delle Filippine, proprio per questo viene utilizzato nella medicina cinese.

Distribuzione e Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Da grande eurialino la sua proprietà di tollerare, per più o meno lunghi periodi di tempo, quasi qualsiasi livello e sbalzo di salinità, ha fatto si che, tramite migrazioni in mare aperto, questo pesce abbia potuto spostarsi per lunghi tragitti andando a colonizzare zone geografiche anche molto lontane tra loro. Attualmente Scatophagus argus è rinvenibile in varie zone costiere e d'estuario di quasi tutto l'Indopacifico, dell'Australia settentrionale e dell'Africa orientale, presente anche in Kuwait, isole Figi, Sri Lanka e Giappone. Popola soprattutto le zone a ridosso dei grandi scarichi fognari, motivo per cui ha ormai raggiunto una robustezza ed una capacità d'adattabilità che non ha eguali. È comunque un pesce che, nell'arco del suo ciclo vitale, alterna periodi di vita in mare (in zone costiere) a periodi di vita in acque salmastre e/o addirittura dolci, difficile quindi definirne zone geografiche di ritrovamento ben delineate.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

I Pesci Leopardo sono onnivori, e mangiano praticamente qualsiasi cosa; il loro stesso nome deriva dal latino e significa "mangiatore di escrementi". Mangiano quindi anche le piante, dalle foglie alle radici.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Huckstorf, V., Scatophagus argus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.1, IUCN, 2017. URL consultato il 29 agosto 2016.
Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci