Mercuriale di Forlì

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da San Mercuriale)
Jump to navigation Jump to search
San Mercuriale
Cigoli, san mercuriale uccide il drago, 1598 ca. 01.jpg
San Mercuriale ammansisce il drago e libera la città di Forlì del Cigoli
 

Vescovo

 
MorteIV secolo
Venerato daChiesa cattolica
Chiesa Ortodossa
Santuario principaleAbbazia di San Mercuriale di Forlì
Ricorrenza30 aprile; 26 ottobre

San Mercuriale (floruit II-III secolo; ... – ...) è tradizionalmente indicato come il primo vescovo di Forlì, di origine armena come confermano le analisi sui suoi resti condotte nel 2019,[1] anche se l'unica notizia storica che si ha di lui è che fu presente al concilio di Rimini del 359.[2] È venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa ortodossa.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gloria di san Mercuriale di Guido Cagnacci, Pinacoteca Civica di Forlì

La leggenda agiografica gli attribuisce due imprese: l'uccisione di un drago, ragion per cui l'iconografia spesso lo rappresenta proprio in tale atto, e la liberazione di molti forlivesi che i Visigoti stavano deportando in Spagna.

La tradizione vuole che, tra l'altro, abbia anche fondato la chiesa oggi nota come Chiesa di Santa Maria in Laterano in Schiavonia.

Fra i suoi collaboratori, vengono ricordati san Grato, diacono, e san Marcello, suddiacono, nonché il segretario, Tito Merenda, che sarebbe un discendente della romana Gens Antonia e l'antenato della nobile famiglia dei Merenda di Forlì.

Il Martirologio Romano ne fissa la memoria al 30 aprile:

«A Forlì, san Mercuriale, vescovo, che si ritiene abbia istituito la sede episcopale in questa città.»

Il corpo del santo riposa a Forlì nell'abbazia di San Mercuriale, mentre la sua testa è esposta in una teca custodita presso la chiesa della Santissima Trinità di Forlì.

Luoghi di culto[modifica | modifica wikitesto]

  • Forlì: abbazia di San Mercuriale
  • Pistoia: monastero di San Mercuriale (oggi palazzo del tribunale e area archeologica), attestata dal 940.
  • Ravenna: chiesa di San Mercuriale, non più esistente, ma attestata a partire dal 948.
  • Rocca San Casciano, in località Villa Renosa: parrocchia di San Mercuriale, esistente dal Medio Evo al XIX secolo.

Mercuriale nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vita Mercurialis (Biblioteca Hagiographica Latina, ms. 5932);
  • Sermo de vita sancti Mercurialis (Biblioteca Hagiographica Latina, ms. 5932b); (collocazione)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]