Sami Yusuf

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sami Yusuf
Sami Yusuf 2011 cropped.jpg
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Genere Pop
Periodo di attività 2003 – in attività
Sito web

Sami Yusuf (Teheran, luglio 1980) è un cantautore britannico di origine azera, descritto come "il Bono musulmano" [1]& [2].

È nato a Teheran, in Iran, da genitori originari dell'Azerbaigian[3] nel luglio 1980 ed è cresciuto in Regno Unito.

Firmato Awakening Records, il suo primo album Al-Mu'allim, autoprodotto, esce nel luglio 2003 ed ottiene presto un grande successo. Il secondo album My Ummah, uscito nel 2005, viene pubblicato in due versioni, una strumentale e l'altra con sole percussioni. La musica di Yusuf ha come principale tema l'Islam e l'essere musulmani al giorno d'oggi, ma tratta anche molte questioni sociali e umanitarie. Sami Yusuf sta conquistando sempre più fama nel mondo musulmano, anche grazie ai suoi videoclip molto apprezzati.[4] È in programma anche un terzo album, che uscirà probabilmente a metà 2008, di cui Sami ha anticipato due tracce durante il suo concerto a Wembley il 21 ottobre 2007 e nel suo tour statunitense, organizzato da Islamic Relief. [5]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sami Yusuf è un compositore, cantante e musicista britannico, nato nel luglio 1980 in una famiglia di musicisti di origine azera.

La musica ha sempre rappresentato un aspetto importante della sua vita di Sami Yusuf, che ha presto imparato a suonare diversi strumenti e, già in giovanissima età, ha espresso il suo desiderio di cantare, studiando in numerosi istituti e con maestri rinomati, tra cui compositori dell'Accademia Reale di Musica di Londra, una delle istituzioni musicali più prestigiose nel mondo.

Sami ha iniziato a comporre musica sin da quand'era bambino, e la sua bellissima voce è arricchita dalla sua grande cultura in materia di teoria musicale ed armonia e modi musicali (maqams) mediorientali.

Il suo album di debutto 'al-Mu'allim' ha venduto ben oltre il milione di copie, ed il secondo 'My Ummah' sta sorpassando i tre milioni di copie vendute nel mondo.

Sami è un musulmano devoto e il senso delle sue canzoni è di promuovere il messaggio dell'amore, del ringraziamento, pace e tolleranza e incoraggiare i giovani ad essere orgogliosi della propria religione ed identità.

Ad oggi ha suonato dal vivo in oltre trenta paesi nel mondo, da Istanbul a Casablanca, dagli Stati Uniti alla Germania arrivando a riunire un pubblico di ben 200 000 spettatori nel suo concerto in Turchia.

"Sami Yusuf è il nome più noto nella musica musulmana, ovunque" (The Independent)

"La più grande rockstar dell'Islam" (Time Magazine).

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ai suoi tanti successi, Yusuf ha subito anche alcune critiche sulla natura dei suoi spettacoli, che i critici affermano avere molto più in comune con i concerti pop occidentali che con i valori spirituali dell'Islam che lui si vanta di sposare.[6] La risposta di Sami non si è fatta attendere, e si può leggere sul suo sito internet.[7]

Al-Mu'allim

  • Pubblicato: Luglio 2003
  • Vendite totali: più di 1'000'000
  • Singoli: "Al-Mu'allim" "Supplication"

My Ummah

  • Pubblicato: Settembre 2005
  • Vendite totali: 5'000'000
  • Singoli: "Hasbi Rabbi" "Mother" "Munajat"

Without You

  • Pubblicato: Gennaio 2009
  • Singoli: "Forever Palestine"

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip online

Controllo di autorità VIAF: (EN71701216 · LCCN: (ENno2008075227 · BNF: (FRcb15515419n (data)