Saar (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saar
Saar
La "svolta della Saar".
Stati Germania Germania
Francia Francia
Lunghezza 246 km
Portata media 75-80 m³/s
Bacino idrografico 7431 km²
Altitudine sorgente circa 800 m s.l.m.
Nasce Vosgi
Sfocia Mosella, nei pressi di Konz

La Saar è un fiume della Germania che nasce in Francia (nome francese Sarre). Corre per Saarbrücken, la capitale del Saarland, e si getta nella Mosella nei pressi di Konz (Renania-Palatinato). Un'attrazione turistica è la conosciuta "Svolta della Saar" presso Mettlach.

Corso[modifica | modifica wikitesto]

Le sorgenti della Saar sono ubicate nei Vosgi, sui fianchi del monte Donon, e sono due, a circa 1 km una dall'altra ed entrambe tra i 700 e gli 800 m d'altezza. Da una delle due sorgenti sgorga la Saar bianca (Sarre blanche in francese) e dall'altra la Saar rossa (Sarre rouge).

I due rami confluiscono dopo un percorso di 27 km (quasi uguale per entrambi), presso Hermelange, ancora in territorio francese. Da qui ha origine la Saar propriamente detta.

La Saar attraversa i seguenti dipartimenti francesi, stati federati della Germania e città:

Da Sarreguemines fino alla foce (nella Mosella) la Saar è navigabile.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Saar fu nominata sotto il nome di Saravus già dal poeta latino Ausonio, vissuto in Gallia nel IV secolo d.C., nel suo poema Mosella[1].

Note e bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (LA) Ausonii Mosella, su The Latin Library. URL consultato il 23.09.2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN241429967 · GND: (DE4051095-5