Saarlouis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saarlouis
comune
Saarlouis – Stemma
Saarlouis – Veduta
Localizzazione
Stato Germania Germania
Land Flag of Saarland.svg Saarland
Distretto Non presente
Circondario Saarlouis
Amministrazione
Sindaco Roland Henz (SPD) dal 1/03/2005
Territorio
Coordinate 49°19′N 6°45′E / 49.316667°N 6.75°E49.316667; 6.75 (Saarlouis)Coordinate: 49°19′N 6°45′E / 49.316667°N 6.75°E49.316667; 6.75 (Saarlouis)
Altitudine 181 m s.l.m.
Superficie 43,27 km²
Abitanti 37 136 (31-12-2010)
Densità 858,24 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 66711–66740
Prefisso 06831
Fuso orario UTC+1
Codice Destatis 10 0 44 115
Targa SLS
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Saarlouis
Saarlouis
Saarlouis – Mappa
Sito istituzionale

Saarlouis (in francese Sarrelouis) è un comune tedesco di 37.136 abitanti, situato nel land del Saarland.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La città venne fondata dal re di Francia Luigi XIV con il nome di Saar-Louis con decreto reale nel 1680 alla frontiera dell'antico Ducato di Lorena.

Durante la Rivoluzione Francese, la Lorena e Sarrelouis si alleano ai rivoluzionari contro la coalizione dei principi tedeschi alleati all'Inghilterra, i rivoluzionari cambiano il nome della città in Sarrelibre.

Nel 1815 riprende il nome di Sarrelouis e poco dopo passa alla Prussia con il nome di Saarlouis.

Dopo la Prima guerra mondiale, Saarlouis è occupata dalla Francia, sotto il mandato della Società delle Nazioni appartiene alla Saarland autonoma dal 1919 al 1935, nel 1935 entra a far parte della Germania nazista e nel 1936 è unito con il comune di Fraulautern e ribattezzato Saarlautern.

Nel 1945 durante l'occupazione francese della Saarland la città riprende il nome di Saarlouis e il comune di Fraulautern ridiventa comune autonomo. Nel 1957 entra a far parte della Germania Ovest e successivamente della Germania riunificata.

Borgomastri (Sindaci)[modifica | modifica wikitesto]

  • 1680–1710: Thomas de Choisy (governatore francese)
  • 1815–1826: Michel Reneauld
  • 1827–1829: Jakob Klein
  • 1830–1857: Paul Franz-Charmois
  • 1857–1872: Friedrich Franz Trable
  • 1877–1904: Josef Titz
  • 1904–1906: Heinrich Hellenbroich
  • 1906–1918: Karl August Kohlen
  • 1918–1919: Peter Gilles
  • 1919–1920: Jacob Hector
  • 1920–1935: Johann Josef Latz
  • 1936–1938: Franz Schubert
  • 1938–1945: Josef Christoph Ullenberger
  • 1945: Franz Blass, commissario
  • 1946–1949: Walter Bloch
  • 1949–1956: Anton Merziger (CVP)
  • 1956: Gladel
  • 1956–1967: Hubert Schreiner (CDU)
  • 1967–1987: Manfred Henrich (SPD)
  • 1987–1997: Richard Nospers (SPD)
  • 1997–2005: Hans-Joachim Fontaine (CDU)
  • dal 2005: Roland Henz (SPD)

Monumenti e musei[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di San Luigi

Cuore della città è il Großer Markt ("Mercato Grande"), piazza rettangolare realizzata insieme alla città originaria tra il 1680 e il 1690 e originariamente denominata Place d'Armes ("Piazza d'Armi").

Il Mercato Grande è dominato dalla chiesa di San Luigi, chiesa cattolica fondata nel 1685. Tanto la chiesa quanto la piazza hanno subito numerose trasformazioni; in particolare, la facciata della chiesa, originariamente barocca, è oggi neogotica e risale alla seconda metà dell'Ottocento, mentre le fontane presenti al centro della piazza, eliminate nell'Ottocento, sono oggi sostituite da un'unica fontana dedicata alla Madonna (Marienbrunnen), inaugurata nel 1956.

La Deutsches Tor (Porta Germanica)

Sui due lati opposti del Mercato Grande, il corso principale conduceva alle due porte dette Francese e Germanica; solo di questa seconda (Deutches Tor) rimangono oggi dei resti, insieme alle adiacenti casematte, mentre la prima è ricordata solo nel nome dalla Französische Straße (Via Francese).

Al periodo della fondazione della città risale anche il Canisianum, complesso del 1691 originariamente composto da una chiesa e un convento. Il convento è scomparso, mentre nel 1840-1841 fu aggiunto un ospedale. La chiesa attuale risale al 1901 e si presenta in forme neoromaniche; sconsacrata nel 2007, è stata riconsacrata nel 2012 e assegnata alla Fraternità sacerdotale San Pietro.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Persone legate a Saarlouis[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Stemma del circondario Landkreis Saarlouis Città e comuni del circondario di Saarlouis Stemma del Saarland

Città:   Dillingen/ Saar · Lebach · Saarlouis
Comuni:   Bous · Ensdorf · Nalbach · Rehlingen-Siersburg · Saarwellingen · Schmelz · Schwalbach · Überherrn · Wadgassen · Wallerfangen

Controllo di autorità VIAF: (EN134870147 · GND: (DE4051109-1 · BNF: (FRcb11934418m (data)
Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di germania