S Is for Stanley - Trent'anni dietro al volante per Stanley Kubrick

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
S is for Stanley - Trent'anni dietro al volante per Stanley Kubrick
Titolo originale S is for Stanley - Trent'anni dietro al volante per Stanley Kubrick
Paese di produzione Italia
Anno 2016
Durata 78 min
Genere documentario
Regia Alex Infascelli
Sceneggiatura Alex Infascelli, Filippo Ulivieri e Vincenzo Scuccimarra
Montaggio Alex Infascelli
Interpreti e personaggi

S is for Stanley - Trent'anni dietro al volante per Stanley Kubrick è un documentario del 2015 diretto da Alex Infascelli, tratto dal libro Stanley Kubrick e me, biografia di Emilio D'Alessandro.

Il documentario ha vinto David di Donatello per il miglior documentario di lungometraggio nell'edizione del 2016 ed è stato nominato come Miglior Documentario agli European Film Awards. Ha vinto inoltre il Master of Art Film Festival nella sezione Documentary in Theatre and Cinema.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La vita di Stanley Kubrick vista attraverso gli occhi del suo autista, Emilio D'Alessandro. D'Alessandro conobbe fortuitamente Kubrick a Londra nel 1971, dove faceva il pilota di auto da corsa, Kubrick lo volle come suo autista personale e con lui instaurò un profondo legame di amicizia coronato nel 1999 da una serie di omaggi che il cineasta gli fece nel suo ultimo film, Eyes Wide Shut. Kubrick lo fece recitare in un cameo, diede il suo nome al bar in cui si reca Tom Cruise e fece apparire nel film anche la moglie e la figlia Marisa come comparse. Un'amicizia che ha attraversato trent'anni di vita, quattro capolavori della storia del cinema e che ha unito due persone apparentemente diversissime tra loro.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema