Royal Air Force College Cranwell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Royal Air Force College Cranwell
Descrizione generale
Attiva1919 - oggi
NazioneRegno Unito Regno Unito
TipoCentro di formazione e addestramento
CompitiAddestramento del personale della Royal Air Force
SedeRAF Cranwell
MottoSuperna Petimus (Cerchiamo cose più alte)
Sito internetsu www.raf.mod.uk
Parte di
Royal Air Force
Comandanti
Comandante attualeAir Commodore Peter JM Squires
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

Il Royal Air Force College (RAFC) è la struttura della Royal Air Force per l'addestramento del personale RAF. La struttura fornisce anche addestramento ai cadetti ed è responsabile di tutto il reclutamento della RAF insieme alla selezione dell'equipaggio e dei piloti. Fu originariamente istituito come centro di addestramento per la Royal Navy durante la prima guerra mondiale. Durante la seconda guerra mondiale, la scuola e le sue strutture furono utilizzate per addestrare i piloti da caccia.

Il Royal Air Force College ha sede presso la RAF Cranwell vicino a Sleaford, nel Lincolnshire, e talvolta viene chiamato Royal Air Force College Cranwell.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Royal Air Force College è stato aperto il 1º aprile 1916 sotto la guida di Godfrey Paine, fu istituito come prima accademia aerea del mondo nel 1919 sotto il comando dell'Air Commodore Charles Longcroft. Nel 1922 venne deciso di costruire la mensa degli ufficiali della College Hall (CHOM) e nel 1929 Lady Maud Hoare pose le basi per la costruzione. Nell'autunno del 1933, i primi cadetti usarono la CHOM. L'11 ottobre 1934, il Principe di Galles (Edoardo VIII) aprì l'edificio. Durante la seconda guerra mondiale, l'addestramento degli ufficiali fu sospeso, perché l'area - che fu risparmiata dai bombardamenti - fu usata per l'addestramento dei piloti. RAFC è membro delle Accademie dell'aeronautica europea (EUAFA) dagli anni '90.

Laureati[modifica | modifica wikitesto]

Altri:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN153649733 · ISNI (EN0000 0004 0627 7078 · LCCN (ENn83237008 · WorldCat Identities (ENlccn-n83237008