Rosir Calderón

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rosir Calderón
Rosir Calderón 1.jpg
Nazionalità Cuba Cuba
Altezza 191 cm
Peso 66 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Schiacciatrice
Squadra AEK Atene
Carriera
Squadre di club
?-2005Ciudad Habana
2005-2006Uraločka
2006-2009Ciudad Habana
2011-2013Galatasaray
2013-2015Dinamo Krasnodar
2015-2016Eczacıbaşı
2016-2017Ageo Medics
2017RC Cannes
2017-2018Volero Zurigo
2018-2019Volero Le Cannet
2020Bandung Bank BJB
2021-2022Bolu
2022-AEK Atene
Nazionale
2002-2009Cuba Cuba
Palmarès
Transparent.png Giochi olimpici
Bronzo Atene 2004
Transparent.png Campionato nordamericano
Oro Canada 2007
Transparent.png World Grand Prix
Argento Yokohama 2008
Statistiche aggiornate al 17 agosto 2022

Rosir Calderón Díaz (L'Avana, 28 dicembre 1984) è una pallavolista cubana, schiacciatrice dell'AEK Atene.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È la figlia dell'ex allenatore della nazionale cubana Luis Calderón e della giocatrice Erenia Díaz.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Comincia a giocare a pallavolo fin da giovanissima: viene ingaggiata dalla squadra della sua città natale, il Ciudad Habana. Nella stagione 2005-06, ottiene dal governo cubano, la possibilità di giocare all'estero: resterà per un'annata nell'Uraločka, squadra militante nel massimo campionato russo, prima di ritornare in patria, nuovamente nel club d'origine.

Dopo un periodo di due anni di inattività sia per maternità che per poter lasciare legalmente Cuba, nel 2011-12 ritorna alla pallavolo giocata grazie all'ingaggio da parte del Galatasaray, militante nel massimo campionato turco. Nella stagione 2013-14 passa alla Dinamo Krasnodar, nella Superliga russa, con cui vince la Coppa CEV 2014-15.

Nel campionato 2015-16 è nuovamente in Turchia, ma questa volta difendendo i colori dell'Eczacıbaşı. Nel campionato successivo gioca nella divisione cadetta giapponese con le Ageo Medics, raggiungendo la promozione in V.Premier League, per poi chiudere la stagione nel RC Cannes nella Ligue A francese.

Nella stagione 2017-18 approda al Volero Zurigo, in Lega Nazionale A, vincendo la Supercoppa svizzera, premiata come MVP, la Coppa di Svizzera e lo scudetto, premiata nuovamente come miglior giocatrice, mentre nel campionato successivo torna nel massimo torneo transalpino, ingaggiata dal Volero Le Cannet. Dopo aver disputato in Indonesia la Proliga 2020 con il Bandung Bank BJB, torna in campo nell'annata 2021-22, quando difende i colori del Bolu[1], club neopromosso in Sultanlar Ligi, mentre nella stagione successiva è di scena nella Volley League greca, ingaggiata dall'AEK Atene[2].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 fa il suo esordio in nazionale, considerata come una delle grandi promesse, grazie anche alla dote di poter saltare ad oltre 3 metri e 30 cm. Nel 2004 partecipa alle Olimpiadi di Atene ottenendo la medaglia di bronzo. Nel 2006 ottiene al campionato mondiale il premio come miglior attaccante, mentre nel 2007 vince la medaglia d'oro al campionato nordamericano; un anno dopo è invece medaglia d'argento al World Grand Prix e raggiunge il quarto posto alle Olimpiadi di Pechino, venendo comunque premiata come miglior attaccante della manifestazione.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

2017-18
2017-18
2017
2014-15

Nazionale (competizioni minori)[modifica | modifica wikitesto]

Premi individuali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (TR) ROSİR CALDERON İLE ANLAŞTIK, su bolubelediyespor.com, 27 giugno 2021. URL consultato il 9 luglio 2022.
  2. ^ (EL) Έναρξη συνεργασίας με την Ροσίρ Καλντερόν, su aek.gr, 9 agosto 2022. URL consultato il 17 agosto 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]