Ženskij volejbol'nyj klub Dinamo Krasnodar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ženskij volejbol'nyj klub Dinamo Krasnodar
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Blue HEX-243785 HEX-008ED1 White.svg Blu-Bianco-Azzurro
Dati societari
Città Krasnodar
Nazione Russia Russia
Confederazione CEV
Federazione VFV
Campionato Superliga
Fondazione 1946
Presidente Russia Sergei Kucheruk
Allenatore Russia Konstantin Ušakov
Impianto Dvorec sporta Olimp
(3 570 posti)
Sito web www.dinamokrasnodar.ru/
Palmarès
Coppa CEV trophy.svgCoppa CEV trophy.svgChallenge Cup trophy.svg
Trofei nazionali 3 Coppe di Russia
Trofei internazionali 2 Coppa delle Coppe/Coppa CEV
1 Coppa CEV/Challenge Cup
Si invita a seguire le direttive del Progetto Pallavolo

La Ženskij volejbol'nyj klub Dinamo Krasnodar (in russo "женский волейбольный клуб Динамо Краснодар") è una società pallavolostica femminile russa con sede a Krasnodar: milita nel campionato di Superliga.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Dinamo Krasnodar viene fondata nel 1946 e prende subito parte al campionato sovietico, ma con scarsi risultati, e negli anni successivi partecipa solamente a tornei locali, tornando a disputare il massimo torneo dell'URSS solamente a partire dalla stagione 1955 per circa un decennio, retrocedendo al termine dell'annata 1966. Dopo aver disputato il campionato cadetto per qualche stagione, il club riesce a tornare nuovamente nella massima divisione sovietica raggiungendo nell'edizione 1971 il miglior risultato della propria storia nel periodo sovietico giungendo sesta in classifica; al termine della stagione 1973 il club però retrocede e dopo un anno si ritira dalle competizioni nazionali per oltre un decennio. Nel 1985 il sodalizio si guadagna il diritto di disputare la seconda serie, dove rimane per quattro stagioni prima di retrocedere nuovamente.

Dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica e la conseguente nascita della Russia, la Dinamo esordisce nel campionato cadetto russo nel 1991 ottenendo la promozione nella massima divisione al termine della stagione 1992-93. Nell'annata 1994-95 arriva il primo trofeo per il club bianco-blu: la Coppa di Russia giunta esattamente un anno dopo la prima finale persa.

Dopo quattro campionati terminati sempre a metà classifica, al termine dell'annata 1997-98 giunge infine la retrocessione in Vysšaja Liga, dove rimane per un decennio giungendo nuovamente in Superliga al termine della stagione 2008-09.

Per il campionato d'esordio il club piazza diversi colpi di mercato, tra i quali spicca l'acquisto di Natalya Məmmədova, che valgono il terzo posto finale, bissato la stagione successiva; per fare il definitivo salto di qualità, con l'obiettivo di una vittoria in patria e in Europa, nell'annata 2011-12 vengono ingaggiate giocatrici importanti come Valdonė Petrauskaitė, Foluke Akinradewo e Tat'jana Košeleva: nonostante le buone premesse, la stagione si rivela essere abbastanza deludente con un quinto posto in Superliga e l'eliminazione in Coppa CEV al challenge round per mano del Tomis Constanța; inoltre Valdonė Petrauskaitė abbandona la squadra a metà stagione, sostituita da Neriman Özsoy.

Nella stagione 2012-13 la squadra si aggiudica il primo trofeo europeo, vincendo la Challenge Cup, seguita da un altro successo in campo internazionale con la vittoria della Coppa CEV 2014-15, bissato anche nell'edizione successiva, quando la formazione eguaglia nuovamente il migliore risultato di sempre in Superliga con il terzo posto finale. Negli stessi anni si aggiungono al palmarès della Dinamo anche altre due Coppe di Russia, con due vittorie consecutive ottenute nelle edizioni del 2014 e del 2015.

Nell'annata 2016-17 la società deve affrontare una pesante crisi economica, che coinvolge anche la formazione maschile, che porta le giocatrici a non scendere in campo per la partita di campionato contro la Dinamo-Kazan[1]; ciò non impedisce alla squadra di chiudere la stagione regolare al quarto posto, salvo essere eliminata nei quarti di finale play-off e chiudere al quinto posto finale. Con il ritiro della squadra maschile dai campionati di vertice per ottimizzare il budget, il club femminile riesce a mantenere la categoria anche nella stagione 2017-18, anche se i risultati sono particolarmente modesti: una sola vittoria in campionato su 18 partite e il decimo e ultimo posto finale in classifica.

Rosa 2018-2019[modifica | modifica wikitesto]

Nome Ruolo Data di nascita Nazionalità sportiva
1 Bogumila Bjarda O 24 maggio 1999 Russia Russia
2 Ekaterina Pipunyrova S 10 febbraio 2000 Russia Russia
3 Marija Duskrjadčenko Capitano C 9 marzo 1984 Russia Russia
7 Marija Chaleckaja O 31 luglio 1994 Russia Russia
8 Marija Bibina L 26 marzo 1994 Russia Russia
10 Anna Levčenko P 12 luglio 1981 Russia Russia
11 Viktorija Rusakova S 23 ottobre 1988 Russia Russia
13 Esenija Mišagina P 12 gennaio 2001 Russia Russia
14 Marija Bogovskaja S 20 giugno 2001 Russia Russia
15 Ol'ga Zubareva C 8 novembre 1998 Russia Russia
16 Julija Grigor'eva C 16 novembre 1986 Russia Russia
17 Angelina Sperskajte S 11 febbraio 1997 Russia Russia
18 Ekaterina Starodubova L 19 ottobre 1984 Russia Russia
20 Ol'ga Zvereva S 5 marzo 2000 Russia Russia

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

1994, 2014, 2015
2014-15, 2015-16
2012-13

Pallavoliste[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Pallavoliste della Ž.v.k. Dinamo Krasnodar

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Russia F.: Forfeit anche tra le donne per la Dinamo Krasnodar, su volleyball.it, 29 gennaio 2017. URL consultato il 29 dicembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]