Rosario Esposito La Rossa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Rosario Esposito La Rossa (Napoli, 13 settembre 1988) è uno scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato e cresciuto a Scampia, è un editore, scrittore e organizzatore teatrale. Collabora con La Repubblica. Ha pubblicato il suo primo libro a 18 anni, Al di là della neve (Marotta&Cafiero Editori) una raccolta di racconti su Scampia, uno sguardo critico, dall'interno, su uno dei quartieri martoriati dalla camorra, dedicato al cugino Antonio Landieri, vittima innocente di camorra. Con questo libro si è aggiudicato il Premio Fabrizio Romano 2007 e il Premio Giancarlo Siani 2008. Il ricavato del suo secondo libro Libera voce, speranze, delusioni e canzoni dei ragazzi di Napoli è stato devoluto per la ricostruzione di "Cascina Arzilla" bene confiscato alla mafia in Piemonte. Il volume è stato realizzato in collaborazione con Libera, con la prefazione di Don Luigi Ciotti. Ha partecipato a diverse antologie tra cui Voci Migranti (Marotta & Cafiero editori) e La Ferita (Ad est dell'equatore), La giusta parte Caracò editore. Nel 2010 pubblica il suo terzo libro, Mostri, raccolta di 40 storie sui diritti umani. Libro pubblicato con licenza Creative Commons, attraverso un sistema di coproduzione dal basso, che ha visto impegnati 160 coeditori da tutta l'Italia. Il libro può essere scaricato gratuitamente dalla rete e l'intero ricavato dell'opera verrà utilizzato per la realizzazione di una cooperativa giovanile a Scampia.

Nel 2011 pubblica Sotto le ali dell'airone, volume all'insegna dello sport, che partendo dall'esperienza della scuola calcio Arci Scampia, tenta di raccontare un calcio diversa da quello moderno. Con questo volume si aggiudica il Premio UISP - Regione Campania.

Nel 2016 pubblica Fiori d'Agave - storie di straordinaria Scampia, primo smart book, leggibili anche attraverso gli smartphone grazie al sistema dei qrcode.

Attivismo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 fonda a Scampia, insieme a Maddalena Stornaiuolo, l'associazione Vo.di.Sca (acronimo di "Voci di Scampia") in memoria di suo cugino, Antonio Landieri, vittima di camorra. Sempre a Scampia, ha fondato la "Fabbrica dei Pizzini della Legalità" in collaborazione con Coppola Editore e la Biblioteca Popolare per Ragazzi di Scampia Antonio Landieri, raccogliendo oltre ventimila volumi da tutta l'Italia in solo 18 mesi. Nel 2013 fonda la squadra di rugby Scampia Rugby Football Club. È ideatore del progetto Fattorie Vodisca, progetto di agricoltura sociale nel quartiere Chiaiano, oltre 2,5 ettari di terra dove si producono marmellate e miele artigianale. Attualmente dirige il marchio Made in Scampia, progetto di imprenditoria giovanile che produce a Scampia, con il sostegno degli artigiani e della popolazione locale prodotti enogastronomici e culturali a prezzi popolari. Oggi è istruttore di calcio presso la Scuola Calcio Arci Scampia, tra le realtà italiane con il maggior numero di iscritti, oltre 500. Ha aperto nel 2017 La Scugnizzeria, un centro di formazione teatrale e letteraria tra Scampia e Melito di Napoli.

Le case editrici[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 diventa il nuovo proprietario, insieme a Maddalena Stornaiuolo, dello storico marchio editoriale campano Marotta&Cafiero editori. Trasferisce la storica sede di Posillipo a Scampia, trasformando letteralmente la società in una casa editrice indipendente open source. Libri pubblicati esclusivamente su carta riciclata, con inchiostri non inquinanti, testi con licenza Creative Commons e interamente prodotti dal basso. La Marotta&Cafiero editori è la prima cooperativa di giovani dell'area nord di Napoli. La casa editrice si è anche lanciata nel campo musicale con l'etichetta discografica indipendente Marotta&Cafiero Recorder, pubblicando oltre 10 cd musicali e un vinile. Nel 2013 apre nell'ottocentesco Teatro Bellini di Napoli, la libreria Marotta & Cafiero Store, gestita da sole donne. L'anno successivo inaugura a Scampia il Marotta&Cafiero Store, prima libreria del quartiere Scampia. Ci sono voluti 37 anni per aprire una libreria a Scampia, primo esperimento in Italia di libreria privata all'interno di una scuola pubblica. Ha fondato, in collaborazione col Teatro Bellini di Napoli, il caffè letterario equo e solidale Sottopalco.

Nel 2016 fa rinascere a Scampia la casa editrice della legalità Coppola editore, fondata nel 1984 da Salvatore Coppola a Trapani. Casa editrice famosa in tutta Italia per il suo impegno nel contrasto alla criminalità organizzata e per aver inventato i "Pizzini della Legalità".

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Ha partecipato al progetto teatrale "Arrevuoto", a cura del Teatro Mercadante di Napoli, e successivamente al progetto di impresa culturale "Punta Corsara". Nel 2010 insieme a Maddalena Stornaiuolo costituisce "Vodisca Teatro", compagnia di teatro civile in scena in tutta Italia, selezionata al prestigioso Positano Teatro Festival e al Festival Primavera dei Teatri. Tra le più giovani e interessanti giovani compagnie napoletane. Si occupa attualmente di organizzazione teatrale. Nel 2011 fonda a Napoli il webmagazine dedicato al mondo teatrale campano "Quarta Parete". Organizza a Scampia il Premio Antonio Landieri - Teatri d'Impegno Civile, che ogni anno premia gli spettacoli che maggiormente si sono distinti dal punto di vista civile nel panorama teatrale campano.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Al di là della neve, storie di Scampia. Marotta & Cafiero editori. Napoli, 2007.
  • Libera Voce. Marotta & Cafiero editori. Napoli, 2008. Prefazione di Don Luigi Ciotti.
  • Mostri. Marotta & Cafiero editori. Napoli, 2010. Prefazione di Padre Alex Zanotelli. Postfazione di Carlo Gubitosa
  • Sotto le ali dell'airone. Marotta & Cafiero editori. Napoli, 2011.
  • Fiori d'Agave, storie di straordinaria Scampia. Coppola editore. Napoli. 2016. Prefazione di Luigi De Magistris.

Antologie[modifica | modifica wikitesto]

  • Voci migranti, storie di esili e di esiliati. AA.VV. Marotta & Cafiero editori. Napoli, 2008.
  • Suburbia, molti Ubu in giro per il pianeta. AA.VV. Ubulibri. Milano, 2008.
  • La Ferita, racconti per le vittime innocenti di camorra. AA.VV. Ad est dell'equatore. Napoli, 2009.
  • Presente Indicativo. AA.VV. Ad est dell'equatore. Napoli, 2010.
  • Scampia Trip. AA.VV. Ad est dell'equatore. Napoli, 2010.
  • Sulle tracce di Felice Pignataro. AA.VV.Marotta & Cafiero. Napoli, 2010.
  • La giusta parte. AA.VV. Caracò. Napoli, 2011.
  • Viaggio nell'Italia dei beni comuni. AA.VV. Marotta & Cafiero. Napoli, 2011.
  • Sveglia! visioni e azioni in un mondo che cambia. AA.VV. Marotta & Cafiero. Napoli, 2014.

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • La Pace! da Aristofane, regia di Marco Martinelli. Progetto Arrevuoto. Napoli, 2006
  • Ubu Sotto tiro da Alfred Jarry, regia di Marco Martinelli. Progetto Arrevuoto. Napoli, 2007
  • Al di là della neve, reading teatrale a cura di Mario Gelardi. Napoli, 2009
  • La Ferita, reading teatrale a cura di Mario Gelardi. Napoli, 2009
  • Croci Rosa di e con Maddalena Stornaiuolo e Rosario Esposito La Rossa. Napoli, 2010
  • Di umanità distratta di Eduardo Di Pietro. Napoli, 2010
  • Una modesta proposta di Rosario Esposito La Rossa. Napoli, 2012
  • Fiori d'Agave, reading teatrale di e con Maddalena Stornaiuolo e Rosario Esposito La Rossa. Napoli, 2017

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana— Roma, 12 novembre 2016. Di iniziativa del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Fabrizio Romano. Napoli 2007
  • Premio Giancarlo Siani. Napoli 2008
  • Premio Uisp - Regione Campania. Napoli 2012
  • Premio "Il cuore d'oro". Napoli 2014
  • Premio Capitani di Napoli. Napoli 2014

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • [1] Premiazione del Premio Siani 2008
  • [2] Intervista a Rosario Esposito La Rossa
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie