Robin Li

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robin Li

Robin Li (Yangquan, 17 novembre 1968) è un imprenditore cinese (Cinese semplificato: 李彦宏; Cinese tradizionale: 李彥宏; pinyin: Lǐ Yànhóng) ed è il cofondatore del motore di ricerca più popolare in Cina, Baidu, e attualmente è il 6° uomo più ricco della Cina, con un patrimonio totale di 13,9 miliardi di dollari.[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Robin Li ha studiato management alla università di Pechino e alla University di Buffalo, The State University of New York. Nel 2000 ha fondato Baidu assieme ad Eric Xu (徐勇). È stato direttore generale di Baidu dal 2004, sul listino NASDAQ dall'agosto del 2005. [2] Li è stato inoltre sulla lista dei 15 scienziati da tenere d'occhio sulla Asian Scientist Magazine del 15 maggio 2011. [3]

Il 29 agosto del 2014 è stato nominato dal Segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-Moon, come co-presidente dell'Independent Expert Advisory Group on Data Revolution for Sustainable Development, assieme ad Enrico Giovannini.[4]

Nel giugno 2016 è alla guida di una cordata di imprenditori e imprese cinesi interessate all'acquisto del Milan.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1], Profile di Robin Li su Forbes, Aprile 2016.
  2. ^ [2], Articolo del Taipei Times, 7 agosto 2005).
  3. ^ [www.asianscientist.com/list/robin-li//], Profilo di Robin Li sulla rivista del Asian Scientist.
  4. ^ UN Secretary-General's Data Revolution expert group, undatarevolution.org. URL consultato l'08 aprile 2015.
  5. ^ Milan: chiuso l'accordo con i cinesi, Berlusconi vende l'80%, repubblica.it, 28 giugno 2016. URL consultato il 28 giugno 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN315533984 · LCCN: (ENno2011089643
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie