Robert McLiam Wilson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Robert McLiam Wilson

Robert McLiam Wilson (Belfast, 24 febbraio 1964) è uno scrittore nordirlandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1964 a Belfast, vive e lavora a Parigi[1].

Dopo gli studi al St Catharine's College di Cambridge[2] ha svolto svariati mestieri come il muratore e la guardia di sicurezza.

Ha esordito nel 1989 con Ripley Bogle (vincitore del Premio Rooney per la letteratura irlandese[3] e del Betty Trask Award[4]) al quale hanno fatto seguito altri due romanzi e un saggio sui senzatetto[5].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Milano, Garzanti, 1996 traduzione di Enrico Palandri ISBN 88-11-62016-3.
Roma, Fazi, 2018 traduzione di Enrico Palandri ISBN 978-88-93250-59-7.

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guido Caldiron, L’indomabile vita di Robert McLiam Wilson, su ilmanifesto.it, 10 giugno 2015. URL consultato il 26 giugno 2018.
  2. ^ (EN) Breve biografia, su contemporarywriters.com. URL consultato il 18 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2007).
  3. ^ (EN) Biografia, bibliografia e premi vinti, su literature.britishcouncil.org. URL consultato il 15 luglio 2020.
  4. ^ (EN) Scheda dell'autore, su fantasticfiction.com. URL consultato il 18 aprile 2020.
  5. ^ Stefano Montefiori, Salve, ragazzi, sono tornato, su lettura.corriere.it. URL consultato il 26 giugno 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54258546 · ISNI (EN0000 0001 0902 5325 · LCCN (ENnr90004362 · GND (DE120142821 · BNF (FRcb125336291 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nr90004362