Enrico Palandri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando lo scrittore omonimo, vedi Enrico Palandri (scrittore).
Enrico Palandri
27 marzo 1896
Nato a Firenze
Dati militari
Paese servito Italia Italia
Forza armata Guardia di Finanza
Anni di servizio 1914 - 1960
Grado Generale di Corpo d'Armata
Guerre
Campagne
Comandante di
voci di militari presenti su Wikipedia

Enrico Palandri (Firenze, 27 marzo 1896 – ...) è stato un generale italiano, ex comandante in seconda della Guardia di Finanza.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Entrò nella Guardia di Finanza nel 1914; ottenuta la promozione a sottotenente nel 1916, prese parte alla prima guerra mondiale, ricevendo la medaglia di bronzo al valor militare.

Promosso capitano, comandò la compagnia di Dobbiaco, e venne insignito della medaglia d'argento al valor militare

Dopo la frequenza della Scuola di Guerra, venne destinato a far parte della commissione militare per l'organizzazione della Guardia di Confine Albanese e, in seguito, gli fu assegnato il comando della scuola sottufficiali.

Comandò poi il Battaglione E, impiegato nella Guerra d'Etiopia, e ricevette la croce al merito di guerra. Promosso tenente colonnello, gli venne assegnato il comando della Guardia di Finanza in Albania, dove venne nuovamente decorato con la medaglia di bronzo.

Promosso generale dopo la guerra, comandò la Legione di Cagliari, le zone di Venezia e Roma, oltre agli Istituti di formazione del Corpo. Nel 1956 venne nominato Comandante in Seconda, incarico che mantenne fino al 1960.

È il nonno dello scrittore omonimo.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'argento al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al valor militare
n. 2 Medaglie di bronzo al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria n. 2 Medaglie di bronzo al valor militare
Croce al merito di guerra - nastrino per uniforme ordinaria Croce al merito di guerra
Promozione per meriti di guerra (ufficiale superiore) - nastrino per uniforme ordinaria Promozione per meriti di guerra (ufficiale superiore)
Medaglia d'oro al merito della pubblica finanza - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al merito della pubblica finanza
«02/06/1960[2]»
Grande Ufficiale ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Grande Ufficiale ordine al merito della Repubblica Italiana
«02/06/1957[3]»

Note[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Comandante in seconda della Guardia di Finanza Successore CoA Guardia di Finanza.svg
Riccardo Conti dal 1956 al 1960 Giovanni Dal Negro
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie