Riserva naturale regionale orientata Palude del Conte e Duna Costiera - Porto Cesareo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Palude del conte
frazione
Palude del conte – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Apulia.svg Puglia
ProvinciaProvincia di Lecce-Stemma.png Lecce
ComunePorto Cesareo-Stemma.png Porto Cesareo
Territorio
Coordinate40°17′28.68″N 17°50′44.52″E / 40.2913°N 17.8457°E40.2913; 17.8457 (Palude del conte)Coordinate: 40°17′28.68″N 17°50′44.52″E / 40.2913°N 17.8457°E40.2913; 17.8457 (Palude del conte)
Superficie8,78 km²
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale73010
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Palude del conte
Palude del conte

La riserva naturale regionale orientata Palude del Conte e Duna Costiera - Porto Cesareo è una riserva naturale orientata regionale della Puglia sita in provincia di Lecce, nel Salento, istituita con la legge regionale del 15 marzo 2006. Il parco, la cui superficie complessiva è di 898 ha, è in continuità ambientale con l'attigua area protetta "riserve naturali regionali del litorale tarantino orientale" e con l'area marina protetta di Porto Cesareo. La riserva orientata regionale si estende esclusivamente nell'ambito del territorio comunale di Porto Cesareo e comprende due siti di interesse comunitario (SIC): "Palude del Conte - Dune di Punta Prosciutto e Porto Cesareo.[1]

Nel perimetro della riserva, rientra uno dei tratti di costa più belli della zona, quello di Punta Prosciutto e di Lido degli Angeli, caratterizzati da alte e lussureggianti dune secolari ricoperte di macchia mediterranea, quelle che nel comune di Porto Cesareo, si sono meglio conservate agli scempi edilizi della zona. Alle spalle delle dune, si trova una zona umida ai piedi dell'altura detta Serra degli Angeli (ultime propaggini delle Murge Tarantine), formata da vasti canneti, chiari d'acqua, canali, bacini detti Serricella e Serra (Torre Colimena) e sorgenti. Una di queste forma il canale di bonifica Serra degli Angeli e si crea una complessa rete idrica con i due bacini e attraversa l'area del Bosco dell'Arneo. Inoltre diverse sorgenti subacquee sono dislocate sia alle scogliere di Punta Prosciutto sia nella zona di Torre Castiglione, qui doline di crollo hanno raggiunto la falda acquifera dando vita alle cosiddette spunnulate, circondate dalla macchia mediterranea. Non distante da esse, rientra nella riserva il bacino Fede.

Nel SIC Porto Cesareo rientra invece la penisola della Strea, il colle Belvedere e l'arcipelago di isolette, tra cui l'isola dei Conigli e quella della Chianca.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Riserva naturale Palude del Conte e duna costiera, su comune.portocesareo.le.it. URL consultato il 26 gennaio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]