Remedy (Basement Jaxx)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Remedy
Artista Basement Jaxx
Tipo album Studio
Pubblicazione 10 maggio 1999
Durata 57 min : 03 s
Dischi 1
Tracce 15
Genere Musica house
Etichetta XL Recordings/Astralwerks
Produttore Felix Buxton, Simon Ratcliffe
Basement Jaxx - cronologia
Album precedente
Album successivo
(2001)
« ...un disco di musica seria per chi è abbastanza saggio da non prendere la vita troppo sul serio". »
(M. Tye Comer in una recensione dell'album presente su CMJ[1])

Remedy è il primo album discografico del gruppo musicale di musica house inglese Basement Jaxx, pubblicato nel 1999 dalla XL Recordings. Ha venduto 80000 copie nella sola Inghilterra nell'arco di pochi mesi e ottenuto, di conseguenza, il disco d'argento.[2]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album si distingue per il suo stile ballabile ed eclettico, che spazia fra influenze ragga, funk, samba, soul e disco music,[1][2] i ritmi "scoppiettanti" e la presenza di tracce cantate.[3] I singoli in esso contenuto includono il flamenco dai vocalizzi indefiniti di Rendez-Vu,[2][3] la funkadelica Red Alert e la samba di Bingo Bango.[2]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Remedy ha ricevuto soprattutto riscontri positivi da parte della stampa specializzata e della critica:[1][4] venne definito "una specie di carnevale su disco" in un libro dedicato ai "1001 album imperdibili"[3] e, secondo quanto riportato in un volume della rivista Billboard, permise al gruppo di entrare nel "novero degli artisti che hanno rinnovato la musica house quali i Daft Punk, Armand Van Helden e gli Underworld".[2] Il disco ha inoltre ottenuto 5/5 stelle da Allmusic, che lo ha paragonato al celebre Homework dei Daft Punk,[5] mentre ha ottenuto un voto pari a 9/10 da NME.[6] Al contrario, ha ricevuto pessimi giudizi da Pitchfork Media, che lo ha stroncato con un 3,5/10.[7]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Rendez-Vu – 5:45
  2. Yo-Yo – 4:29
  3. Jump N' Shout – 4:42
  4. U Can't Stop Me – 3:40
  5. Jaxxalude – 0:35
  6. Red Alert – 4:17
  7. Jazzalude – 0:23
  8. Always Be There – 6:24
  9. Sneakalude – 0:11
  10. Same Old Show – 5:55
  11. Bingo Bango – 5:58
  12. Gemilude – 0:47
  13. Stop 4 Love – 4:53
  14. Don't Give Up – 5:15
  15. Being with U – 3:49

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Felix Buxton - voce, produzione
  • Simon Ratcliffe - strumenti vari, produzione

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) M. Tye Comer, Basement Jaxx - Remedy in CMJ New Music Report, 2 ago 1999.
  2. ^ a b c d e (EN) Craig Roseberry, Astralwerk's Basement Jaxx Creates Unique 'Remedy' in Billboard, 3 luglio 1999.
  3. ^ a b c Robert Dimery, 1001 album da non perdere, Atlante, 2006, p. 855.
  4. ^ Remedy - Metacritic. URL consultato il 3 maggio 2014.
  5. ^ allmusic
  6. ^ nme
  7. ^ Pitchfork

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica