QGIS

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
QGIS
Logo
QGIS 2.2 Valmiera showing new menu design.png
SviluppatoreTeam Sviluppo QGIS
Ultima versione3.0.1 (23 marzo 2018)
Sistema operativoMultipiattaforma
LinguaggioPython
C++
qt (non in lista)
ToolkitQt
GenereGeographic information system
LicenzaGPL
(licenza libera)
Sito web

QGIS (un tempo noto come Quantum GIS) è un'applicazione desktop GIS open source, molto simile nell'interfaccia utente e nelle funzioni ai pacchetti GIS commerciali equivalenti.

QGIS è mantenuto da un gruppo di sviluppatori volontari che pubblicano una nuova versione ogni 4 mesi circa. L'interfaccia è tradotta in numerose lingue.

Generalità[modifica | modifica wikitesto]

Il software viene pubblicato come multipiattaforma e dal sito possono essere scaricate le compilazioni per macOS, Linux, UNIX, Microsoft Windows e, sperimentalmente, su Android. [senza fonte] I vantaggi per gli utenti Windows e Macintosh rispetto al più noto GRASS GIS è di non dover installare l'emulatore X Window X11, girando QGIS nativamente sulle piattaforme non-linux e non-unix, e di avere una interfaccia utente più semplice e intuitiva, nonostante QGIS non disponga del set esteso di funzioni tipico di GRASS.

Paragonato ad altri Desktop GIS della stessa classe, QGIS è un software di minore dimensione e mediamente a parità di operazioni non necessita della stessa quantità di RAM.

Essendo distribuito come pacchetto Open Source, il codice sorgente di QGIS è liberamente messo a disposizione dagli sviluppatori e può essere scaricato e modificato. Questo permette la sua riprogrammazione per rispondere a specifiche esigenze. Per aumentare le funzionalità e la compatibilità possono altresì essere compilati dei plugin, piccole estensioni caricate al momento del lancio del programma.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Panoramica delle funzioni[modifica | modifica wikitesto]

QGIS permette di far confluire dati provenienti da diverse fonti (vedi Formati) in un unico progetto di analisi territoriale. I dati, divisi in Layers, possono essere analizzati e da essi viene creata l'immagine mappa con il graficismo che può essere personalizzato dall'utente ed eventualmente rispondere alle analisi tipiche del GIS - gradazione di colori, sfumatura di colore, valore unico. La mappa può essere arricchita da icone e da etichette dipendenti dagli attributi degli elementi cartografici. Un sistema di scripting può essere invocato per gestire operazioni ripetitive sui dati. Se installato il supporto GRASS, i Tools di GRASS sono richiamabili da QGIS per essere applicati sui dati del progetto. I dati possono essere riproiettati dinamicamente.

Installazione[modifica | modifica wikitesto]

QGIS richiede l'installazione di pacchetti aggiuntivi:

  • SQLite per registrare il database delle proiezioni e gestire i segnalibri spaziali;
  • PostgreSQL (opzionale) abilita il collegamento a PostGIS;
  • GEOS per le operazioni di indicizzazione spaziale e di overlay;
  • GRASS (opzionale) per il pannello di richiamo dei tools GRASS:
  • Proj4 per la gestione dei sistemi di coordinate di riferimento;
  • GDAL/OGR fornisce il supporto per i formati raster e vettoriali

Formati supportati[modifica | modifica wikitesto]

Vettoriali[modifica | modifica wikitesto]

  • ESRI ArcInfo Binary Coverage
  • ESRI Shapefile, default salvataggio vettoriali
  • MapInfo .TAB e MIF/MID
  • GRASS Vector
  • AutoCAD DXF

Raster[modifica | modifica wikitesto]

DBRMS con estensione spaziale[modifica | modifica wikitesto]

Plugin[modifica | modifica wikitesto]

Al momento sono supportati più di 400 plugin.

Se un plugin risulta essere particolarmente stabile, utile ed utilizzato è probabile che venga incluso nell'installazione base delle future versioni di QGIS.

Un esempio è il plugin Processing prima conosciuto come Sextante. Processing integra gli algoritmi di altri software e li rende disponibili nell'interfaccia di QGIS. Alcuni di questi software sono:

  • SAGA GIS
  • TauDem
  • GRASS (con QGis 2.14 le funzionalità di GRASS 7 sono completamente supportate)
  • R

Un altro plugin popolare è OpenLayers Plugin che serve per visualizzare gli strati provenienti da servizi esterni quali Google maps, Bing maps, OpenStreetMap. In alternativa un plugin simile è QuickMapServices con cui si possono caricare molte mappe di base, attivando il repository "from contributors".

Cronologia delle versioni[modifica | modifica wikitesto]

Version Codename Data Cambiamenti significativi
0.0.1-alpha luglio 2002 Importare e visualizzare i dati provenienti da PostGIS[1]
0.0.3-alpha 10 agosto 2002 Aggiunto il supporto per shapefile e altri formati vettoriali.[1]
0.0.4-alpha 15 agosto 2002 Migliorata la gestione dei layers e visualizzare le proprietà di una finestra di dialogo .[1]
0.0.5-alpha 5 ottobre 2002 Correzioni di bug e migliorata la stabilità, possibilità di impostare la larghezza delle linee, e migliorato lo zoom in / out.[1]
0.0.6 24 novembre 2002 Miglioramenti per le connessioni PostGIS, strato di identificare la funzione aggiunto, e la capacità di visualizzare e ordinare tabelle degli attributi.[1]
0.0.7 30 novembre 2002 [1]
0.0.8 11 dicembre 2002 [2]
0.0.9 25 gennaio 2003 [3]
0.0.10 13 maggio 2003 [4]
0.0.11 10 giugno 2003 [5]
0.0.12 10 giugno 2003 [6]
0.0.13 8 dicembre 2003 [7]
0.1pre1 14 febbraio 2004 Added support for raster data; single, continuous, and graduated shading for vector data; ability to create buffers, implemented as a PostGIS plugin.[2][3]
0.1 Moroz 25 febbraio 2004 [8]
0.2 Pumpkin 26 aprile 2004 [9] [10]
0.3 Madison 28 maggio 2004 [11] [12]
0.4 Baby 4 luglio 2004 [13]
0.5 Bandit 5 ottobre 2004 [14] [15]
0.6 Simon 19 dicembre 2004 [16] [17]
0.7 Seamus [18]
0.7.3 11 ottobre 2005 [19] [20]
0.8 7 gennaio 2007 Copia archiviata, su freshmeat.net. URL consultato il 20 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2012).
0.8.1 Titan 15 giugno 2007 [21]
0.9.0 26 ottobre 2007 [22] [23] [24]
0.9.1 Ganymede 6 gennaio 2008 [25] [26] [27]
0.10 Io 3 maggio 2008 [28] [29]
0.11.0 Metis 21 luglio 2008 [30]
1.0.0 Kore 5 gennaio 2009 [31] [32]
1.1.0 Pan 12 maggio 2009 Copia archiviata, su wiki.qgis.org. URL consultato il 3 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 6 settembre 2009). [33]
1.2.0 Daphnis 1 settembre 2009 Copia archiviata, su wiki.qgis.org. URL consultato il 3 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2009). [34]
1.3.0 Mimas 20 settembre 2009 [35] [36]
1.4.0 Enceladus 10 gennaio 2010 [37] [38]
1.5.0 Tethys 29 luglio 2010 [39]
1.6.0 Copiapó 27 novembre 2010 [40] [41]
1.7.0 Wrocław 19 giugno 2011 [42][collegamento interrotto]
1.8.0 Lisboa 21 giugno 2012 [43][collegamento interrotto] "Mojibake" in Japanese environment.
2.0.0-2.0.1 Dufour 8 settembre 2013 Nuova API per i dati vettoriali, integrazione del geo processore SEXTANTE, revisionate simbologia e etichette. [44]
2.2 Valmiera 22 febbraio 2014 2.2 changelog[4]
2.4 Chugiak 27 giugno 2014 2.4 changelog
2.6 Brighton 1º novembre 2014 2.6 changelog
2.8.0-2.8.9 Wien 20 febbraio 2015 2.8 changelog
2.10 Pisa 26 giugno 2015 2.10 changelog
2.12 Lyon 23 ottobre 2015 2.12 changelog
2.14 Essen 29 febbraio 2016 2.14 changelog
2.16 Nødebo 8 luglio 2016 2.16 changelog
2.18 LTR Las Palmas 21 ottobre 2016 Release finale nella serie 2.0.[5] Basato su Qt4, Python 2.7. Ultima versione = 2.18.17 - 23 febbraio 2018
3.0 Girona 23 febbraio 2018[6] Basato su Qt5, PyQt5, and Python 3.[7]
3.2 Bonn 29 giugno 2018[8]
Template:Version

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e QGIS Change Log, Open Source Geospatial Foundation, 9 marzo 2004. URL consultato il 13 dicembre 2008.
  2. ^ README for QGIS version 0.1pre1 'Moroz', Open Source Geospatial Foundation. URL consultato il 31 dicembre 2008.
  3. ^ Quantum GIS 0.1pre1 (Development), in Freshmeat News, Freshmeat, 14 febbraio 2004. URL consultato il 31 dicembre 2008.
  4. ^ Jürgen E. Fischer, Announcing the release of QGIS 2.2, OSGeo.org. URL consultato il 22 febbraio 2014.
  5. ^ Changelog for QGIS 2.18, su QQIS.org, 21 ottobre 2016. URL consultato il 31 marzo 2017.
  6. ^ Road Map, su qgis.org. URL consultato il 15 gennaio 2018.
  7. ^ Sutton, Tim, Help us to plan for QGIS 3.0, su QGIS.org, 17 gennaio 2016. URL consultato il 31 marzo 2017.
  8. ^ Road Map, su qgis.org. URL consultato il 15 gennaio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Documentazione[modifica | modifica wikitesto]

Download[modifica | modifica wikitesto]

Software libero Portale Software libero: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di software libero