Prodotti derivati dal petrolio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una raffineria a Grangemouth, Scozia.

I prodotti derivati dal petrolio vengono ottenuti tramite raffinazione del greggio.

A seconda della composizione del greggio e della domanda, le raffinerie possono produrre derivati del petrolio in quantità differenti, anche se la maggior parte della raffinazione è orientata alla produzione di carburanti: olio combustibile e benzina.

Tra i prodotti raffinati notevole importanza ha la produzione di sostanze chimiche per la realizzazione di materie plastiche ed altri materiali.

Poiché il petrolio contiene una quantità variabile di zolfo, tramite raffinerie è possibile ricavare anche quest'ultimo; è inoltre possibile ricavare idrogeno e carbonio (sotto forma di coke petrolifero). L'idrogeno può anche essere prodotto durante il reforming.

Maggiori prodotti della raffinazione[modifica | modifica sorgente]

Altri prodotti[modifica | modifica sorgente]

Tra i prodotti della raffinazione si contano fra gli altri:

  • Carburanti gassosi come il propano, immagazzinato e distribuito in forma liquida.
  • Carburanti liquidi misti (come le benzine speciali o il cherosene per aerei), distribuiti agli utenti finali tramite oleodotti (ad esempio aeroporti), treni, chiatte o autocisterne.
  • Lubrificanti per autovetture, olio motore e grasso tramite aggiunta di stabilizzatori di viscosità quando necessario.
  • Paraffina usata nella confezione di cibi surgelati. Viene solitamente spedita agli impianti di produzione in contenitori.
  • Zolfo (o acido solforico), prodotto dalla desolforazione dei carburanti, viene solitamente inviato per mezzo di ferrocisterne agli impianti chimici.
  • Asfalto - usato come aggregante nella produzione di conglomerati bituminosi per manti stradali. Esso viene trasferito, ad una determinata temperatura, per mezzo di carri cisterna e navi.
  • Coke da petrolio utilizzato come combustibile solido e per la preparazione di elettrodi.
  • Prodotti di base per l'industria petrolchimica, vengono inviati alle industrie specializzate per la produzione di concimi chimici, materie plastiche, elastomeri. Fra essi si ricordano gli alcheni e alcuni idrocarburi policiclici aromatici.

Attività connesse alla produzione dei derivati dal petrolio[modifica | modifica sorgente]

Le raffinerie, oltre a produrre derivati eventualmente tramite aggiunta di additivi e catalizzatori, si occupano dell'immagazzinamento a breve termine e delle prime fasi della distribuzione.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]