Princeton University Press

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Princeton University Press
Princeton University Press.jpg
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Fondazione 1911
Fondata da Whitney Darrow
Sede principale Princeton
Settore Editoria
Sito web

La Princeton University Press è una casa editrice indipendente con forti legami con la Università di Princeton. Il suo scopo è diffondere la conoscenza nel mondo accademico e nella società.

Essa fu fondata da Whitney Darrow, con il sostegno finanziario di Charles Scribner, come una tipografia al servizio della comunità di Princeton nel 1905.[1] La sua caratteristica sede fu eretta nel 1911 sulla William Street di Princeton.[2] Il suo primo libro fu una nuova edizione del 1912 di Lectures on Moral Philosophy. di John Witherspoo[3]

Premio Pulitzer e altri riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Sei libri, editi dalla Princeton University Press hanno vinto il Premio Pulitzer:

Libri editi dalla Princeton University Press hanno anche ricevuto i riconoscimenti del Premio Bancroft, del Nautilus Book Award e del National Book Award.

Papers projects[modifica | modifica wikitesto]

Progetti di documenti storici in più volumi sono stati intrapresi dalla casa editrice, tra i quali:

I documenti di Woodrow Wilson sono stati definiti «…uno dei grandi risultati dell'editoria in tutta la storia.»"[10]

Serie Bollingen[modifica | modifica wikitesto]

Le serie Bollingen della Princeton University Press hanno avuto inizio nella Fondazione Bollingen, un progetto del 1943 del vecchiio ambito della Fondazione Paul Mellon. Dal 1945 la fondazione ha avuto un suo status indipendente, pubblicando e fornendo assistenza e borse di studio in molte discipline quali archeologia, poesia e psicologia. Le Serie Bollingen passarono all'Università nel 1969.

Altre serie[modifica | modifica wikitesto]

Titoli scelti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN158317684 · LCCN: (ENn80137807 · ISNI: (EN0000 0001 0675 184X · GND: (DE5096712-5 · BNF: (FRcb135099185 (data) · BAV: ADV11366558