Pride (periodico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pride
Stato Italia Italia
Lingua italiano
Periodicità Mensile
Genere Rivista a tematica gay
Formato Magazine
Fondazione 1999
Sede Milano
Editore Frank Semenzi
Tiratura 17.000
Direttore Stefano Bolognini
 

Pride è un mensile gay edito da Frank Semenzi, distribuito gratuitamente in locali, discoteche, librerie e associazioni gay e gay friendly su tutto il territorio italiano e nel Canton Ticino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Pride è il magazine di cultura gay più diffuso e letto in Italia. Ogni mese parla di politica, attualità nazionale ed estera, società, cultura, cinema, musica, libri, fumetti, viaggi, nightlife ecc. Cercando sempre di dare un taglio analitico alle notizie di cui si occupa, Pride ogni mese è ricco di contenuti e informazione di qualità e contiene una guida degli indirizzi glbt italiani, insieme agli appuntamenti ludico-culturali dedicati alle persone omosessuali nelle principali città italiane.

Fondato nel gennaio 1999, Pride è stato diretto fino al giugno 1999 da Roberto Schena, proveniente dalla redazione del quotidiano La Padania. Da luglio 1999 fino al 2008, il direttore è stato Giovanni Dall'Orto, scrittore e giornalista proveniente dalla redazione di "Babilonia", che si avvale della collaborazione, oltre che di Gianni Rossi Barilli editorialista de il manifesto, di numerose firme storiche del giornalismo gay italiano tra cui Platinette, Francesco Gnerre, GiovanBattista Brambilla, Vincenzo Patanè e Andrea Pini e molti altri. Dal 2008 a settembre 2013 direttore è Gianni Rossi Barilli. Da ottobre 2013 direttore è Stefano Bolognini.

Componenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Direttore responsabile: Stefano Bolognini
  • Segretario di redazione Marco Albertini

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]