Premio Cremona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Premio Cremona è un concorso artistico che si tenne nella città di Cremona dal 1939 al 1941.

Il premio di pittura venne ideato da Roberto Farinacci nel 1938, con l'intento di favorire il fascismo nella pittura italiana. Farinacci intendeva affermare con questo premio la necessità di un'arte figurativa di immediata comprensione che potesse portare ad una corrente artistica legata al fascismo.

La prima edizione si svolse nel 1939 sui temi: Ascoltando alla radio un discorso del Duce e Stati d'animo creati dal Fascismo. I membri della giuria furono Ugo Ojetti, Ardengo Soffici, Felice Carena, Arturo Tosi, Giulio Carlo Argan in rappresentanza del Ministero[1]. Il vincitore della prima edizione fu Luciano Ricchetti con In ascolto[2]. Per le edizioni seguenti fu lo stesso Mussolini a proporre i temi, che furono:

  • La battaglia del grano (1940)
  • La gioventù italiana del Littorio (1941)
  • Dal sangue la nuova Europa (1942, che non ebbe luogo)

Il concorso ebbe termine con l'inizio della seconda guerra mondiale.

Vincitori[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Laura Malvano, Fascismo e politica dell'immagine, Bollati Boringhieri, 1988, pp. 40,59-61

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]