Polaire

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'attrice italiana del muto, vedi Pauline Polaire.
Polaire circa 1895

Polaire, pseudonimo di Émélie Marie Bouchaud (Mustapha, 14 maggio 1874Champigny-sur-Marne, 11 ottobre 1939), fu un'attrice francese di teatro e cinema nonché cantante di music-hall, attiva nel primo trentennio del XX secolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mademoiselle Polaire 1895 - Toulouse-Lautrec

Nata nell'Algeria francese in una numerosa famiglia di coloni, a 17 anni si trasferì a Parigi dove raggiunse il fratello Edmond, cantante nei caffè-concerto con il nome d'arte Dufleuve. Ella stessa iniziò già ad Algeri ad esibirsi nei vari locali della città.

Conosciuta per il suo particolare fisico, molto esile, e per i fastosi costumi di scena, debuttò al teatro nel 1902, lanciata da William Hammerstein, per interpretare Claudine in Claudine à Paris al Théâtre des Bouffes Parisiens. Successivamente lo spettacolo, che ebbe molto successo, venne replicato 123 volte, e fece delle tournée estere, esibendosi nel 1910 a Londra e New York. Posò anche per i pittori Antonio de la Gandara, Henri de Toulouse-Lautrec, Leonetto Cappiello, François-Rupert Carabin e Juan Sala.

Come cantante, Polaire fu interprete di diversi brani tra cui Tha ma ra boum di hé, La Glu (dal romanzo di Jean Richepin) e Tchique tchique (scritto da Vincent Scotto). Nel 1933 pubblicò un'autobiografia dal titolo Polaire par elle-même, raccolta di tutti i suoi ricordi teatrali.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • C. Brunschwig, L.J. Calvet, J.C. Klein - Cent ans de chanson française, 1880-1980 - Parigi, Éditions du Seuil, 1996, ISBN 2020281406.
  • F. Cappa, P. Gelli, M. Mattarozzi - Dizionario dello spettacolo del '900 - Milano, Baldini Castoldi Dalai Editore, 1998, ISBN 8880892959.
  • F. Giraudet - Polaire, La Demoiselle à la rose rouge - 2009.
  • É. Walbecq - Jean Lorrain, Colette, Willy et Polaire: correspondance et souvenirs - Du Lérot, Tusson 2005.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN9258698 · ISNI (EN0000 0001 1741 9754 · Europeana agent/base/151296 · LCCN (ENn2005062956 · GND (DE1089590601 · BNF (FRcb14651888g (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2005062956