Pleasures of the Harbor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pleasures of the Harbor
Artista Phil Ochs
Tipo album Studio
Pubblicazione ottobre 1967
pubblicato negli Stati Uniti
Durata 51 min : 07 s
Dischi 1
Tracce 8
Genere Folk
Folk rock
Dixieland
Etichetta A&M Records (LP-133/SP-4133)
Produttore Larry Marks
Arrangiamenti Ian Freebairn-Smith, Joseph Byrd (brano: The Crucifixion)
Registrazione 1967
Formati LP
Phil Ochs - cronologia
Album precedente
(1966)
Album successivo
(1968)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 5/5 stelle

Pleasures of the Harbor è il quarto album di Phil Ochs, il primo con la A&M Records (i precedenti erano stati pubblicati con l'Elektra Records), uscito nell'ottobre del 1967[1]. Pleasures of the Harbor fu anche il più grande successo commerciale ottenuto da Ochs.

La canzone più famosa è Outside of a Small Circle of Friends che Ochs scrisse ispirandosi all'omicidio di Kitty Genovese[2]. Altre tracce note sono Pleasures of the Harbor composta dopo che Ochs vide un film del suo idolo cinematografico John Wayne, Viaggio senza fine[3], ed anche Crucifixion, in cui la morte di John Fitzgerald Kennedy è paragonata a quella di Cristo[4].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Brani composti da Phil Ochs.

Lato A
  1. Cross My Heart – 3:23
  2. Flower Lady – 6:00
  3. Outside of a Small Circle of Friends – 3:37
  4. I've Had Her – 8:03
  5. Miranda – 5:17

Durata totale: 26:20

Lato B
  1. The Party – 7:57
  2. Pleasures of the Harbor – 8:05
  3. The Crucifixion – 8:45

Durata totale: 24:47

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Note aggiuntive:

  • Larry Marks - produttore
  • Ian Freebairn-Smith - arrangiamenti
  • Joseph Byrd - arrangiamento (solo brano: The Crucifixion)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ da Billboard del 28 ottobre 1967, rubrica 'New Album Releases', pagina 91
  2. ^ (EN) Phil Ochs - Pleasures of the Harbor, su richieunterberger.com. URL consultato il 6 novembre 2015.
  3. ^ (EN) Suggestions for Pairing Contemporary Music and Canonical Literature, su corndancer.com. URL consultato il 6 novembre 2015.
  4. ^ (EN) Phil Ochs, Pleasures of the Harbor (1967), su rollingstone.com. URL consultato il 6 novembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica