Placca baltica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La placca baltica era un'antica placca tettonica della litosfera terrestre esistente dal periodo Cambriano fino al Carbonifero.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La placca baltica entrò in collisione circa 280 milioni di anni fa con l'antico continente Siberia, dando luogo alla formazione dei monti Urali. Alla fine della collisione e dopo la completa formazione degli Urali, la placca baltica si fuse con la placca euroasiatica.

La placca baltica racchiudeva al suo interno l'antico continente Baltica e lo Scudo baltico, ora localizzato tra Norvegia, Svezia e Finlandia.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bird, P. (2003), An updated digital model of plate boundaries, Geochemistry Geophysics Geosystems, 4(3), 1027, DOI10.1029/2001GC000252. [1]
  • The Physics factbook - Speed of the Continental Plates
  • Bayanova, Tamara, and Dmitry Zozulya (1999), Discrimination Between Plume and Plate Tectonics in Late Archaean of NE Baltic Shield from the Study of the Keivy A-Granite Complex. Journal of Conference Abstracts, Vol. 4, No. 1, Symposium A08, Early Evolution of the Continental Crust.[2]