Phallostethidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Phallostethidae
Neostethus lankesteri DSC 2968.jpg
Neostethus lankesteri
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Osteichthyes
Superordine Acanthopterygii
Ordine Atheriniformes
Famiglia Phallostethidae
Generi e specie

Vedi testo

Immagine generica di un Phallostethidae maschio in cui è ben visibile l'organo copulatore in posizione giugulare

Phallostethidae è una famiglia di pesci ossei d'acqua dolce, salmastra e, raramente, marina appartenente all'ordine Atheriniformes.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

I Phallostethidae sono diffusi nelle acque dolci e salmastre dell'Asia sudorientale tropicale. Alcune specie si spingono in acque marine costiere[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

In questi pesci il corpo è allungato e compresso. La bocca può allungarsi a tubo. Gli esemplari viventi hanno il corpo traslucido. La caratteristica più evidente è il complesso organo copulatore (denominato priapium) posto nella regione della gola del maschio e derivante dalle pinne pelviche. Le pinne ventrali sono invece del tutto assenti nelle femmine[1].

Le dimensioni sono molto piccole, solo raramente superano i 3 cm[2].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

La fecondazione è interna. Le uova sono provviste di filamenti adesivi[1].

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Scheda da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.
  2. ^ a b Lista delle specie da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci