Peter Freeman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Peter Freeman (Città del Messico, 19 aprile 1958[1]) è un giornalista e autore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È cresciuto a Torino, dove ha compiuto i suoi studi, laureandosi in lettere con una tesi in storia del cinema. Dal 1974 ha militato in Lotta Continua, fino allo scioglimento dell'organizzazione avvenuto al congresso di Rimini del 1976. Successivamente ha partecipato al movimento del 1977, animando i circoli del proletariato giovanile di Torino.

È stato tra i fondatori, nel 1986, dell'Associazione culturale Hiroshima Mon Amour di Torino.

Nel 1988 ha cominciato a collaborare con il quotidiano il manifesto, del quale è stato in seguito redattore, poi caporedattore, fino al 1999. Appassionato di rugby, ha seguito per il manifesto tutti i tornei del Sei Nazioni e le coppe del mondo del 2007 in Francia e del 2011 in Nuova Zelanda. Ha inoltre scritto per il mensile AllRugby. Per le edizioni Manifesto Libri ha pubblicato nel 2012 il libro Quello strano rimbalzo[2]. È collaboratore di "In movimento", l'inserto mensile de Il manifesto dedicato alla montagna.

Ha collaborato a Pubblico Giornale.

Per la televisione ha lavorato per la Rai. È stato autore di Blob, Schegge, Vent'anni prima.

Dal 2002 al 2004 ha collaborato a Ballarò.

Insieme ad Alessandro Robecchi ha realizzato la striscia quotidiana Verba volant e dal 2010 la rubrica Figu - Album di persone notevoli. Nel 2012 ha realizzato, insieme a Fausto Paravidino e Roberto Torelli, F.I.L. - Felicità interna lorda,[3] un programma in 10 puntate in onda su Rai 3.

Dal 2014 fa parte della struttura Cultura e Storia di Rai 3, lavorando in qualità di autore a La grande storia e a Correva l'anno. Ha realizzato Amintore Fanfani[4], La meglio gioventù[5] K2 - Bonatti contro tutti.

È stato tra gli autori di D-Day - Giorni decisivi[6], in onda su Rai 3 nella primavera 2015.

Per Rai 3 ha realizzato, insieme allo psicoanalista Massimo Ammaniti, La quarta età[7], 10 puntate andate in onda nella primavera 2016.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ordine dei Giornalisti - Elenco iscritti - Professionisti (PDF), su odg.it. URL consultato l'11 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2013).
  2. ^ Fantasmi, placcaggi, birre e pinguini, su carmillaonline.com. URL consultato il 15 maggio 2015.
  3. ^ Rai.tv - RaiTre - FIL - Felicità Interna Lorda, su Rai Tv. URL consultato il 22 luglio 2016.
  4. ^ Correva l'anno - Amintore Fanfani dell'11/09/2015, su Rai. URL consultato il 22 luglio 2016.
  5. ^ La grande storia: La meglio gioventù del 03/07/2015, su Rai. URL consultato il 22 luglio 2016.
  6. ^ http://www.dday.rai.it, su www.dday.rai.it. URL consultato il 15 maggio 2015.
  7. ^ Ufficio Stampa - RAI3: LA QUARTA ETA', su www.ufficiostampa.rai.it. URL consultato il 22 luglio 2016.
Controllo di autoritàVIAF (EN295603899