Peter Abrahams (scrittore sudafricano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Peter Abrahams

Peter Abrahams, o Pieter Abrahams secondo la grafia in lingua afrikaans (Johannesburg, 3 marzo 1919Parrocchia di Saint Andrew (Giamaica), 18 gennaio 2017), è stato uno scrittore sudafricano in lingua inglese. Nero e cresciuto in un ghetto, nel 1939 lasciò il suo paese a causa della povertà e della segregazione razziale, stabilendosi prima a Londra e dal 1956 in Giamaica. I suoi romanzi sono incentrati su queste tematiche.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il suo primo romanzo, Mine Boy (1946), descrive la politica dell'apartheid condotta in Sudafrica. Sebbene abbia lasciato il suo paese trasferendosi prima in Inghilterra (1939), e successivamente in Giamaica (1955), Abrahams ha spesso posto l'Africa al centro della propria narrativa, come attestano il volume di racconti Dark Testament (1942), Wild Conquest (1950), sul Grande Trek (la migrazione degli afrikaner tra il (1835) e il (1843), e sul conflitto fra bianchi e neri, e l'autobiografia Dire libertà (1954), che registra gli anni della sua infanzia nel ghetto di Vrededorp.

Una delle opere più significative di Abrahams, il romanzo Una ghirlanda per Udomo (1955), è incentrata sull'assassinio di un uomo politico indigeno nel periodo successivo all'indipendenza. Sia in questo romanzo sia in This Island, Now (1966), riveduto nel (1971), la prima opera ambientata nei Caraibi, l'autore dà voce a una visione pessimistica sul futuro del Terzo Mondo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Canzoni della città (1945)
  • Garzone di miniera (1946)
  • Il sentiero del tuono (1948), Milano, Baldini & Castoldi, 1953
  • Dire Libertà (1954), Roma, Edizioni Lavoro, 1987

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze sudafricane[modifica | modifica wikitesto]

Ordine della Ikhamanga in Argento - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Ikhamanga in Argento

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Membro Onorario dell'Ordine della Giamaica (Giamaica) - nastrino per uniforme ordinaria Membro Onorario dell'Ordine della Giamaica (Giamaica)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Simon Gikandi, Encyclopedia of African Literature, Taylor & Francis, 2003, p. 5, ISBN 978-1-134-58223-5. URL consultato il 12 ottobre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN99671359 · ISNI (EN0000 0001 0928 460X · LCCN (ENn82020282 · GND (DE118643614 · BNF (FRcb120683593 (data) · BNE (ESXX1149658 (data) · NLA (EN35000465 · BAV ADV12644195 · WorldCat Identities (ENlccn-n82020282