Passione (psicologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Passione

La psicoanalisi ha introdotto un nuovo punto di vista, non più filosofico, sulle passioni considerandole nell'ambito di un meccanismo di repressione-liberazione delle pulsioni.[1]

In ambito psicoanalitico, secondo Freud la passione basilare da cui dipende l'azione dell'uomo prende il nome di libido[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Questo tema è stato ripreso dalla Scuola di Francoforte.
  2. ^ Battista Mondin, 2000

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Denis de Rougemont, L' amore e l'Occidente, traduzione di Luigi Santucci ; introduzione di Armanda Guiducci, Milano, Rizzoli, 1977, ISBN non esistente, SBN IT\ICCU\SBL\0172318.
  • Remo Bodei, Ordo Amoris, Il Mulino, Bologna 1991
  • Silvia Vegetti Finzi (a cura di), Storia delle passioni, Laterza, Bari 1995

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]