Paroikia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vista panoramica della baia della città
Paroikià
frazione
Localizzazione
StatoGrecia Grecia
PeriferiaEgeo Meridionale
Unità perifericaParo
ComuneParo
Territorio
Coordinate37°05′06.13″N 25°09′03.48″E / 37.085036°N 25.150967°E37.085036; 25.150967 (Paroikià)Coordinate: 37°05′06.13″N 25°09′03.48″E / 37.085036°N 25.150967°E37.085036; 25.150967 (Paroikià)
Abitanti
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Grecia
Paroikià
Paroikià
Sito istituzionale

Paroikià (in greco Παροικιά) è la capitale ed il principale porto dell'isola di Paro, nel comune di Paro.[1][2] È, insieme a Naoussa, una delle più popolate e frequentate mete dell'isola e gode di un'intensa vita notturna che la rende un importante centro turistico.

È situata sul lato occidentale dell'isola e conta circa 4.500 abitanti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia della città inizia nell'antichità (come mostrato dai numerosi monumenti dislocati in tutto il territorio). Il porto offriva una grande protezione per la flotta, il che permise a Paroikià di acquisire una certa potenza marittima. Ma per molto tempo la storia della città non è distinguibile da quella dell'isola nel suo insieme.

Manto Mavrogenous, l'eroina della guerra d'indipendenza greca (1821–29), era originaria di Mykonos e morì a Paroikia. Si può vedere una sua statua commemorativa nella città.

Il 26 settembre 2000 il traghetto Express Samina si danneggiò entrando nel porto. Per questo incidente morirono 82 persone.[3]

Da vedere[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa della Madonna di Katapoliani
  • Basilica della Madonna di Katapoliani, il più importante monumento della città, il cui nome significa "la chiesa dalle 100 porte". La costruzione di questo complesso ecclesiastico è iniziata verso la metà del sesto secolo per l'intervento dell'imperatore bizantino Giustiniano. La chiesa sorgeva sulle rovine dell'antico ginnasio e di un precedente edificio cristiano del quarto secolo. Oggi è interessante per i numerosi affreschi sulle parenti e per il museo ecclesiastico.

Nel centro storico della città si trovano numerosi edifici pubblici in stile neoclassico:

  • Museo archeologico
  • mercato cittadino, prossimo al porto
  • castello Frankish, sorto nell'antica agorà per esigenze difensive, costruito con materiale recuperato dagli antichi edifici di età ellenistico-romana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Municipality, su paros.gr. URL consultato il 5 giugno 2016.
  2. ^ (EN) Parikià, su paros.gr. URL consultato il 5 giugno 2016.
  3. ^ Ferry Disaster off Paros, Greek Island Hopping. URL consultato il 1º aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2011). ()

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Grecia Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Grecia