Parailurus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Parailurus
Immagine di Parailurus mancante
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Sottordine Caniformia
Famiglia Ailuridae
Genere Parailurus

Il parailuro (gen. Parailurus) è un mammifero carnivoro estinto, appartenente alla famiglia degli ailuridi. Visse tra il Pliocene medio e il Pliocene superiore (circa 4 - 2,5 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Europa, Asia e Nordamerica.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo animale, benché noto per resti molto parziali, doveva essere molto simile all'odierno panda minore (Ailurus fulgens). I molari mostravano la stessa morfologia della forma attuale, poco appuntiti e tipici di animali che non si nutrono di carne. In ogni caso, i resti fossili indicano che Parailurus era grande circa un terzo in più del panda minore e possedeva mandibola e cranio più forti e robusti.

Parailurus era caratterizzato da molari dotati di un metastilo e un protoconulo particolarmente sviluppati; il protoconulo, tuttavia, era ancor più accentuato rispetto all'affine (ma più antico) Pristinailurus.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo esemplare di Parailurus venne descritto sulla base di materiale proveniente dall'Inghilterra. Nel 1888, William Boyd Dawkins descrisse la specie Ailurus anglicus dal sito pliocenico di Red Crag nel Suffolk. Successivamente, nel 1899, Max Schlosser descrisse un cranio fossile di panda proveniente dalla Romania, e decise che era abbastanza diverso da Ailurus fulgens per meritare di essere classificato in un genere e a una specie a sé stanti, Parailurus hungaricus. Anche la specie Ailurus anglicus venne attribuita a questo genere. Altri fossili appartenenti a Parailurus sono stati successivamente segnalati in Slovacchia, in Italia e in Germania.

Nel 1977, Parailurus è stato segnalato anche in Nordamerica: Tedford e Gustafson (1977) hanno descritto un dente di Parailurus dalla formazione pliocenica Ringold di Washington. Sasagawa et al. (2003) in seguito hanno segnalato Parailurus dalla formazione pliocenica Ushigakubi del Giappone e Sotnikova (2008) ha descritto una nuova specie (Parailurus baikalicus) dal Pliocene della Transbaikalia (Russia). Sembra che i membri di questo genere abbiano avuto un'ampia distribuzione olartica. Un'analisi cladistica suggerisce che Parailurus e Ailurus siano sister-taxa (Wallace & Wang 2004), anche se esiste la possibilità che una specie asiatica di Parailurus abbia dato luogo ad Ailurus.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dawkins, W. B. 1888. On Ailurus anglicus, a new carnivore from the Red Crag. Quarterly Journal of the Geological Society, London 44, 228-231.
  • Schlosser, M. 1899. Parailurus anglicus und Urusus böckhi, aus den Ligniten von Baróth-Köpecz, Comitat Háromszèk in Ungarn. Mittheilungen aus dem Jahrbuch der Königlichen Ungarischen Geologischen Anstalt 13:66–95.
  • Tedford, R. H. & Gustafson, E. P. 1977. First North American record of the extinct panda Parailurus. Nature 265, 621-623.
  • Kotsakis, T. 1986. Elementi di paleobiogeographia dei mammiferi Terziari dell'Italia. Hystrix 1:25-68
  • Sasagawa, I., Takahashi, K., Sakumoto, T., Nagamori, H., Yabe, H. & Kobayashi, I. 2003. Discovery of the extinct red panda Parailurus (Mammalia, Carnivora) in Japan. Journal of Vertebrate Paleontology 23, 895-900.
  • S. C. Wallace and X. Wang. 2004. Two new carnivores from an unusual late Tertiary forest biota in eastern North America. Nature 431:556-559
  • Sotnikova, M. V. 2008. A new species of lesser panda Parailurus (Mammalia, Carnivora) from the Pliocene of Transbaikalia (Russia) and some aspects of ailurine phylogeny. Paleontological Journal 42, 90-99.