Paolo Uggè

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paolo Uggè

Sottosegretario di Stato del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
Durata mandato 7 marzo 2003 –
17 maggio 2006
Presidente Silvio Berlusconi
Predecessore Mario Occhipinti
Successore Andrea Annunziata

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XV
Gruppo
parlamentare
Forza Italia

Dati generali
Partito politico Forza Italia
Professione sindacalista

Paolo Uggè (Milano, 4 ottobre 1947) è un sindacalista e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vive a Teglio. Coniugato e padre di una figlia, fin dal 1979 è iscritto all'albo dei consulenti del lavoro. È stato segretario generale di Conftrasporto e della Federazione degli autotrasportatori italiani. Dal 2006 invece è presidente della predetta federazione[1][2]. Nel 2010 viene nominato consigliere del Cnel[3].

Incarichi parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Ha fatto parte della commissione parlamentare Trasporti, poste e telecomunicazioni (dal 6 giugno 2006 al 28 aprile 2008)[4].

Sottosegretario di Stato[modifica | modifica wikitesto]

È stato sottosegretario di Stato alle infrastrutture e ai trasporti nel terzo governo di Silvio Berlusconi (dal 26 aprile 2005 al 17 maggio 2006).

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Laurea honoris causa in Scienze politiche - Università Pro Deo New York (dubbia validità)[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Sottosegretario di Stato del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Successore Emblem of Italy.svg
Mario Occhipinti 3 marzo 2003 - 17 maggio 2006 Andrea Annunziata