Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Orpheus (manga)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Orpheus - La finestra di Orfeo
オルフェウスの窓
(Orufeusu no Mado)
Orpheus (manga).jpg
Copertina italiana del primo volume
Generestorico
Manga
AutoreRiyoko Ikeda
EditoreShūeisha
RivistaMargaret
Targetshōjo
1ª edizione1976 – 1981
Tankōbon18 (completa)
Volumi it.14 (completa)

Orpheus - La finestra di Orfeo (オルフェウスの窓 Orufeusu no Mado?) è un manga di Riyoko Ikeda serializzato tra il 1976 e il 1981 sulla rivista Margaret di Shūeisha e in seguito raccolto in 18 volumi tankōbon. Grazie alla realizzazione de La finestra di Orfeo, il più lungo dell'autrice, ambientato in Germania, Austria e Russia, che Tezuka definì come la sua "opera della vita", Ikeda Riyoko vinse il 9º Premio d’Eccellenza da parte dell’Associazione dei fumetti giapponesi nel 1980[1].
Tezuka Osamu: "Le rose di Versailles è il manga che mi consigliò mia figlia di leggere, e La finestra di Orfeo è il manga che io consigliai a mia figlia di leggere"

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La finestra di Orfeo narra le vicende legate alle vite di alcuni studenti di conservatorio nella città di Ratisbona, in Germania, negli ultimi anni dell'Ottocento e nei primi del Novecento. Nel corso dell'opera, da uno scenario caratterizzato dall'ambiente borghese della Germania post-Bismarck, si passa al palcoscenico delle due rivoluzioni russe, alla Prima guerra mondiale e alla fine del casato dei Romanov.

La protagonista di questa storia è Julius una ragazza che è costretta dalla madre a fingersi maschio sin dalla nascita, per poter così ereditare l'intero cospicuo patrimonio del padre ormai prossimo alla morte, a discapito delle due sorellastre, figlie di primo letto. Julius è iscritta a un conservatorio maschile dove da generazioni si tramanda una leggenda: chiunque si affacci alla cosiddetta 'finestra di Orfeo' sarà vincolato in un amore con la prima fanciulla che vedrà al di sotto. Un amore che però finirà in tragedia, come il mito di Orfeo ed Euridice.

La prima parte della storia, ambientata in Germania, è incentrata sul rapporto fra tre ragazzi protagonisti e sulla questione dell'eredità del padre di Julius. Vi sono poi come contorno altre storie d'amore minori che s'intrecciano con le principali, oltre a rivalità ee ipocrisie.

La storia si sposta poi dalla Germania in Austria seguendo le vicende di Isaak, uno studente povero che studiò alla stessa scuola di Julius grazie a una borsa di studio a favore del suo talento. Klaus è il terzo protagonista, compagno di scuola di Julius e Isaak. Nella terza parte del manga, quasi interamente ambientata in Russia: le vicende personali dei protagonisti, Julius e Klaus, a questo punto s'intersecano con quelle dei bolscevichi e della rivoluzione russa.

Molti sono i personaggi realmente esistiti che vengono appaiono in queste pagine: la famiglia imperiale dei Romanov, il monaco Rasputin, il capo dei rivoluzionari Lenin, o il musicista Wilhelm Backhaus.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Julius Leonhard von Alensmeier[modifica | modifica wikitesto]

(ユリウス・レオンハルト・フォン・アーレンスマイヤ Yuriusu Reonharuto fon Ārensumaiya)

Isaac [o Isaak] Gotthilf Weisheit[modifica | modifica wikitesto]

(イザーク・ゴットヒルフ・ヴァイスハイト Izāku Gottohirufu Vaisuhaito)

Alekseij Mihailov (Klaus Friedrich Sommerschmitt)[modifica | modifica wikitesto]

(アレクセイ・ミハイロフ Arekusei Mihairofu [クラウス・フリードリヒ・ゾンマーシュミット Kurausu Furīdorihi Zonmāshumitto])

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Parte 1: Ratisbona (Regensburg), Germania[modifica | modifica wikitesto]

  • Maria Barbara von Alensmeier (マリア・バルバラ・フォン・アーレンスマイヤ)
  • Renate von Alensmeier (レナーテ・フォン・アーレンスマイヤ)
  • Annelotte von Alensmeier (アネロッテ・フォン・アーレンスマイヤ)
  • Gertrud Plank (ゲルトルート・プランク)
  • Jacob Schneberdingen (ヤーコプ・シュネーバーディンゲン)
  • Gerhard Jahn (ゲルハルト・ヤーン)
  • Hermann Wirklich (ヘルマン・ヴィルクリヒ)
  • Heinz Frensdorf (ハインツ・フレンスドルフ)
  • Moritz Kaspar von Kippenberg (モーリッツ・カスパール・フォン・キッペンベルク)
  • David Lassen (ダーヴィト・ラッセン)
  • Friederike Weisheit (フリデリーケ・ヴァイスハイト)
  • Katharina von Brenner (カタリーナ・フォン・ブレンネル)
  • Agente di polizia (国家警察の男)

Parte 2: Vienna, Austria[modifica | modifica wikitesto]

  • Roberta Braun (ロベルタ・ブラウン)
  • Reinhard von Emmerich (ラインハルト・フォン・エンマーリッヒ)
  • Amalie Schönberg (アマーリエ・シェーンベルク)
  • Ingrid von Zeidelhofer (イングリット・フォン・ザイデルホーファー)
  • Clara von Zeidelhofer (クララ・フォン・ザイデルホーファー)
  • Malwida von Zeidelhofer (マルヴィーダ・フォン・ザイデルホーファー)
  • Anastasia Kulikovskaja (アナスタシア・クリコフスカヤ)
  • Wilhelm Backhaus (ヴィルヘルム・バックハウス)

Part 3: San Pietroburgo, Russia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dmitrij Mihailov (ドミートリィ・ミハイロフ)
  • Alraune von Egenolf (アルラウネ・フォン・エーゲノルフ)
  • Vasilisa Mihailova (ヴァシリーサ・ミハイロヴァ)
  • Okunev (オークネフ)
  • Leonid Yusupov (レオニード・ユスーポフ)
  • Vera Yusupova (ヴェーラ・ユスーポフ)
  • Lyudmil Yusupov (リュドミール・ユスーポフ)
  • Sergej Rostofsky (セルゲイ・ロストフスキー)
  • Adèle (アデール)
  • Antonina Kulikovskaja (アントニーナ・クリコフスカヤ)
  • Aleksandr Strahov (アレクサンドル・ストラーホフ)
  • Ustinov (ウスチノフ)
  • Shura (シューラ)
  • Fyodor Zubofsky (フョードル・ズボフスキー)
  • Galina (ガリーナ)
  • Mihail Karnakov (ミハイル・カルナコフ)
  • Yuri Pleshkov (ユーリィ・プレシコフ)
  • Rasputin (ラスプーチン)
  • Nicola II (ニコライ2世 Nikolaj II)
  • Aleksandra Fëdorovna (アレクサンドラ・フョードロヴナ Aleksandra Fyodorovna)
  • Kerenskij (ケレンスキー)
  • Lenin (レーニン)

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Parte 1: Ratisbona (Regensburg), Germania[modifica | modifica wikitesto]

  • Alfred von Alensmeier (アルフレート・フォン・アーレンスマイヤ)
  • Signora Kippenberg (キッペンベルク夫人)
  • Signora Brenner (ブレンネル夫人)
  • Marthe (マルト)
  • Bettina Hansemann (ベッティーナ・ハンゼマン)
  • Blacks (ブラック)
  • Rosenhonig (ローゼンホーニヒ)
  • Joachim Schwartzkoppen (ヨアヒム・シュワルツコッペン)
  • Dr. Sedan (セダン先生)
  • Defunta signora Alensmeier (前アーレンスマイヤ夫人)
  • Eleonore von Behringer (エレオノーレ・フォン・ベーリンガー)
  • Theodor von Behringer (テオドール・フォン・ベーリンガー)
  • Bernhard Scholz (ベルンハルト・ショルツ)

Parte 2: Vienna, Austria[modifica | modifica wikitesto]

  • Ilse Kraft (イルゼ・クラフト)
  • Professor Schönberg (シェーンベルク教授)
  • Flora von Emmerich (フローラ・フォン・エンマーリッヒ)
  • Wolfgang von Emmerich (ヴォルフガング・フォン・エンマーリッヒ)
  • Mr. Zeidelhofer (ザイデルホーファー氏)
  • Franz von Hellwig (フランツ・フォン・ヘルヴィック)
  • Anton Schreiber (アントン・シュライバー)
  • Thomas von Kinsky (トーマス・フォン・キンスキー)
  • Keith von Kinsky (キース・フォン・キンスキー)
  • Joseph von Hassler (ヨーゼフ・フォン・ハスラー)
  • Elvira Meier (エルヴィラ・マイヤー)
  • Evgenij (ユージン)
  • Sabine (ザビーネ)
  • Benjamin (ベンヤミン)
  • Gert (ゲルト)
  • Arciduca Francesco Ferdinando (フランツ・フェルディナント大公 Erzherzog Franz Ferdinand)
  • Duchessa Sofia (ゾフィー皇太子妃 Herzogin Sophie)
  • Bergson (ベルクソン)
  • Maggiore Gray (グレイ少佐)

Parte 3: San Pietroburgo, Russia[modifica | modifica wikitesto]

  • Oblomov (オブローモフ)
  • Professor Egenolf (エーゲノルフ教授)
  • Anton Ifnov (アントン・イフノフ)
  • Chuikov (チュイコフ)
  • Lev (レフ)
  • Anatolij (アナトーリ)
  • Efrem (Georgij Bazarov) - (エフレム [ゲオルギー・バザロフ])
  • Konstantin (コンスタンチン)
  • Contrammiraglio Ivanenkov (イワネンコフ少将)
  • Kornilov (コルニロフ)

[modifica | modifica wikitesto]

  • Jubel Weisheit (ユーベル・ヴァイスハイト)
  • Signora Glenn (グレン夫人)

Storie fuori serie[modifica | modifica wikitesto]

Di questo manga negli anni successivi la Ikeda - così come accadde anche per Le rose di Versailles - creò delle storie fuori serie, che si inserivano a posteriori negli interstizi della continuità principale. In Orpheus no mado gaiden (オルフェウスの窓外伝?), l'autrice cerca di svelare alcuni punti che nella serie principale non avevano avuto una conclusione compiuta. In questi episodi la Ikeda si è limitata a rivestire il ruolo di sceneggiare affidando i disegni a Erika Miyamoto, una sua ex assistente.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

In Giappone la prima pubblicazione è avvenuta nel corso di cinque anni sulla rivista settimanale Shukan Margaret, edita dalla Shūeisha, per poi essere ospitata dalla rivista Seventeen, rivolta a un pubblico più maturo. Successivamente l'opera è stata raccolta in diciotto tankōbon di duecento pagine l'uno, i quali da allora hanno conosciuto numerose ristampe. In Italia è stato pubblicato dalla Planet Manga a partire dall'aprile 2004 a cadenza mensile, per un totale di 14 volumi da 256 pagine l'uno. La lettura proposta è all'occidentale, con le tavole ribaltate simmetricamente rispetto all'originale nipponico.

Tematiche[modifica | modifica wikitesto]

Oscar e Julius sono donne cui la famiglia hanno imposto di vestire i panni di uomini, ma mentre l'identità femminile di Oscar è però conosciuta, Julius vivrà drammaticamente il suo segreto di essere una ragazza. Inoltre, Oscar accetta di essere stata cresciuta come un maschio mentre la più costretta Julius si dedica completamente al suo lato femminile che si manifesta nel suo esasperato amore per Klaus.

Nella parte iniziale è notevole il ritratto dettagliatissimo dell'alta società della Baviera post-bismarckiana, caratterizzata da una borghesia imprenditoriale; l'amore per la musica, di cui la Ikeda è capace di dare descrizioni davvero toccanti; la derelizione e la dignità delle classi più povere, ai margini dello splendore luccicante della ricchezza e dell'arte.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ J. Consalvi, Una rosa di nome Ikeda Riyoko (catalogo Etna Comics), 2015, 50.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga