On: Audio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
On: Audio
ArtistaAu4
Tipo albumStudio
Pubblicazione17 marzo 2006
Durata52:35
Dischi1
Tracce9
GenereRock elettronico[1]
Trip hop[1]
Post-rock[1]
Dream pop[1]
EtichettaTorn Open Records
ProduttoreAu4, Richard Dolmat
Registrazione2004 - 2006
Au4 - cronologia
Album precedente

On: Audio è il primo album della rock band canadese Au4, pubblicato nel 2006.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Il primo album degli Au4, On: Audio è stato pubblicato il 17 marzo 2006, prodotto da loro stessi e da Richard Dolmat negli studi Digital Sound Magic, masterizzato dalla Zen Mastering a Vancouver e pubblicato dall'etichetta indipendente Torn Open Records[2], creata dal gruppo stesso. L'album è liberamente scaricabile dal sito del gruppo in formato MP3 a 320 kbps e FLAC a 44.1k - 16 bit[3] ed è disponibile in versione CD su iTunes[4] e sul sito commerciale della band[5]. Il gruppo fornisce sul suo sito ufficiale, oltre ai testi, l'analisi di tutte le tracce, presentando in dettaglio il soggetto e la sinossi di ognuna di esse e, dove presenti, inserendo anche dei video live (da loro definiti Live Concert Visuals) relativi alle singole tracce.[6]

L'album è stato selezionato come Album Indipendente di Rilievo del 2006[7] all'annuale Western Canadian Music Awards (WCMA)[8]. Successivamente alla sua pubblicazione, l'album è stato regolarmente trasmesso su CBC Radio 3, e reclamizzato su numerose emittenti radiofoniche negli Stati Uniti, in Brasile e in Europa, e un remix del brano Everything Always Moving è stato eseguito nel programma radiofonico Tiësto's Club Life trasmesso dall'emittente olandese Radio 538[9].

Come spiega il gruppo medesimo sul sito dove viene distribuito l'album[10], "i due progetti "On" non alludono solamente all'inizio degli Au4, ma si riferiscono anche alla "realtà" come concetto globale: la consapevolezza, il giungere all'esistenza, un generale stato di "connessione". On: Audio è la rappresentazione musicale di questo progetto, mentre On: Visual è la contropartita visuale, intesa come performance live e proiezione video."

Le nove tracce spaziano dal trip hop al post-rock e al dream pop, mentre la voce di Ben Wylie tesse melodicamente delle storie liriche. L'album ha un tono generalmente melanconico, anche se lo stato d'animo è di un ottimismo contemplativo: la chitarra acustica ondeggia come un abbraccio nostalgico nella canzone d'amore Hit and Miss, mentre il brano dominato dal basso A Mile from Here è una trascinante traccia uptempo. Perfino l'epico An Ocean's Measure of Sorrow, che riprende la struttura della ballata, sembra cullarsi. Everything Always Moving riassume le qualità ipnotiche e il tema della speranza contenuti nell'album[10].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

On: Audio ha ricevuto numerose recensioni positive da parte della critica musicale; per esempio, Sean Boulger[11], critico musicale del settimanale Long Beach Union Weekly[12], ha dichiarato che "On: Audio è un viaggio", paragonando la "missione musicale" dichiarata dal gruppo a quella della band post-rock islandese Sigur Rós: quella di rappresentare la molteplice e sfaccettata bellezza del loro paese attraverso la musica, trasmettendo una visione unificata degli alti e bassi geografici ed emozionali, con il sottofondo fantastico dei testi. È stata pure sottolineata la riuscita fusione dell'hard rock con la musica ambient ed elettronica.[13]

La rivista Rockline ha scritto in merito che questo album "raccoglie tutta la tradizione elettronica legata al filone più alternativo e moderno del genere: il viaggio nelle dieci tracce concepite dal quartetto di Vancouver è un continuo intrecciarsi di stili differenti, dal Trip Hop dei Massive Attack al Dream Pop dei glaciali Sigur Ròs, dall'elettronica di stampo più industriale dei celebri Nine Inch Nails a quella più commerciale di Björk e Moby."[14]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Hit and Miss - 6:42
  2. A Mile from Here Is a Hole Where I Buried Your Love - 6:14
  3. Everything Always Moving - 5:05
  4. An Ocean's Measure of Sorrow - 5:51
  5. The Tree That Lived and Died Right Before My Eyes - 4:57
  6. Paper Cuts from Paper Butterflies - 7:13
  7. Undone by Dandelions - 2:50
  8. Of Dreams - 5:46
  9. One Thousand Rivers Flowing Further and Further Away - 7:57

Apparizioni in Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  1. Everything Always Moving (appare nella raccolta TEA Volume 9 dell'etichetta indipendente Toronto Experimental Artists)[16]
  2. An Ocean's Measure of Sorrow (appare in Manoeuvers Vol. 1, una raccolta di musica elettronica dei gruppi di Vancouver)

Videoclips (Video Live)[modifica | modifica wikitesto]

  1. Hit and Miss - 6:42 (Video Live da concerto per la canzone "Hit and Miss")
  2. Mile - 6:13 (Video Live da concerto per la canzone "A Mile From Here is a Hole Where I Buried Your Love")
  3. Everything - 5:12 (Video Live da concerto per la canzone "Everything Always Moving")
  4. Ocean's - 5:51 (Video Live da concerto per la canzone "An Ocean's Measure of Sorrow")
  5. Tree - 4:52 (Video Live da concerto per la canzone "The Tree That Lived and Died Right Before My Eyes")
  6. Dreams - 5:47 (Video Live da concerto per la canzone "Of Dreams")

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) On: Audio, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ Torn Open Records, Discogs. URL consultato il 9 novembre 2013.
  3. ^ Au4 download, Au4.ca. URL consultato il 30 novembre 2013.
  4. ^ Au4 download, Apple iTunes. URL consultato il 30 novembre 2013.
  5. ^ Au4 - On: Audio, CdBaby. URL consultato il 30 novembre 2013.
  6. ^ Au4 - Discography, Au4. URL consultato il 30 novembre 2013.
  7. ^ Cbc Music - Artist Au4, Cbc. URL consultato il 9 novembre 2013.
  8. ^ Western Canadian Music Alliance, breakout West. URL consultato il 9 novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2013).
  9. ^ Au4 - And Down Goes the Sky, CdBaby. URL consultato il 9 novembre 2013.
  10. ^ a b Au4 - On: Audio (2004-2006), CdBaby. URL consultato il 9 novembre 2013.
  11. ^ Sean Boulger, WordPress. URL consultato il 9 novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2013).
  12. ^ CSU Long Beach Union Weekly, lbunion. URL consultato il 9 novembre 2013.
  13. ^ "Au-My-Gawd!", Au4.ca. URL consultato il 9 novembre 2013.
  14. ^ "Au4 - On: Audio", RockLine. URL consultato il 9 novembre 2013.
  15. ^ Au4, Toronto Experimental Artists. URL consultato il 9 novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 9 novembre 2013).
  16. ^ Toronto Experimental Artists - Au4, TEA South. URL consultato il 9 novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 9 novembre 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock