Nutrimenti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nutrimenti
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà a responsabilità limitata
Fondazione2001 a Roma
Fondata daAndrea Palombi, Ada Carpi de Resmini, Andrea Montanari
Sede principaleRoma, via Marco Aurelio, 44
Gruppoindipendenti
SettoreEditoria
Sito web

Nutrimenti è una casa editrice italiana con sede a Roma. Pubblica narrativa italiana e straniera, saggistica e, con il marchio Nutrimenti mare, libri e manuali di vela e nautica[1].

Si qualifica come medio editore ai sensi ISTAT avendo pubblicato oltre 10 opere l'anno dal 2003 al 2017.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È stata fondata nel 2001 dal giornalista Andrea Palombi e dalla art director Ada Carpi de Resmini, insieme con il giornalista del TG1 Andrea Montanari, che ha poi lasciato la società nel 2004.[3] Ha cominciato la sua attività pubblicando saggistica di attualità e letteratura di viaggio. A fianco alla saggistica, e alla specializzazione nel settore della nautica, si è presto aggiunta la narrativa. Nel 2007 nasce la collana Greenwich che accoglie oggi autori sia italiani che stranieri.

Tra gli autori di narrativa pubblicati: Percival Everett, Andre Dubus III, Don Robertson, Jane Urquhart, Roger Rosemblatt, Michael Harvey, Gordon Lish, Thomas Williams, e, tra gli italiani, Domenico Dara, Francesco Permunian, Marisa Fenoglio, Giovanni Greco, Filippo Tuena, Paolo Piccirillo e Giovanni Cocco.

Nella saggistica, ha pubblicato, tra gli altri, I sogni di mio padre, l'autobiografia di Barack Obama[4] (poi presidente USA), e L'Armadio della vergogna di Franco Giustolisi, sulle stragi nazifasciste che insanguinarono l'Italia tra il 1943 e il 1945.

Nel 2014 ha lanciato una casa editrice gemella in Francia specializzata in libri di mare e ha iniziato ad acquisire e aprire librerie in Italia.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Casa editrice, storia e le tappe principali di Nutrimenti
  2. ^ Ricerca OPAC SBN, su opac.sbn.it.
  3. ^ Abbandonare porti sicuri: La Nave di Teseo e Nutrimenti, su thecatcher.it, 4 maggio 2017. URL consultato il 20 marzo 2018.
  4. ^ Antonio Prudenzano, Nutrimenti verso il decennale con la storia della donna che vendicò Che Guevara..., su affaritaliani.it. URL consultato il 18 marzo 2018.
  5. ^ Fabio Pozzo, Nutrimenti va all’estero e fa shopping di librerie, su lastampa.it. URL consultato il 18 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria