Nuon Chea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nuon Chea
Trial Chamber 31 January 2011.jpg
Nuon Chea nel 2011 in tribunale

Primo ministro della Kampuchea Democratica
Durata mandato 27 settembre 1976 –
25 ottobre 1976
Presidente Khieu Samphan
Predecessore Pol Pot
Successore Pol Pot

Presidente del Comitato permanente dell'Assemblea Rappresentativa del Popolo Kampucheano
Durata mandato 13 aprile 1976 –
7 gennaio 1979
Predecessore carica istituita
Successore carica abolita

Vice-Segretario generale del Partito Comunista di Kampuchea
Durata mandato settembre 1960 –
6 dicembre 1981
Vice di Pol Pot

Dati generali
Partito politico Partito Comunista di Kampuchea
(1951-1981)
Partito Comunista della Thailandia[1]
(anni '40-1951)

Nuon Chea, nato Lau Kim Lorn (in khmer នួន ជា; Voat Kor, 7 luglio 1926Phnom Penh, 3 agosto 2019), è stato un politico e rivoluzionario cambogiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Esponente del Partito Comunista di Kampuchea, fu tra i principali ideologi dei Khmer rossi. È anche conosciuto come "Fratello numero due", perché era la seconda personalità più importante del commando Khmer Rossi dopo il leader Pol Pot durante il genocidio cambogiano (1975-1979).

È stato anche Primo ministro della Kampuchea Democratica per un breve periodo, dal settembre all'ottobre 1976. Dall'aprile 1976 al gennaio 1979 è stato Presidente dell'Assemblea rappresentativa del popolo e Vicesegretario generale del Partito Comunista di Kampuchea.

Arrestato nel 2007, nell'agosto 2014 è stato condannato all'ergastolo per crimini contro l'umanità, insieme a Khieu Samphan, dal competente tribunale internazionale[2] e, successivamente, per genocidio[3]. È morto il 3 agosto 2019 al Khmer-Soviet Friendship Hospital di Phnom Penh all'età di 93 anni[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN167299764 · ISNI (EN0000 0004 4884 7956 · LCCN (ENn2009076813 · GND (DE143056360 · WorldCat Identities (ENn2009-076813