Nuclei Operai Resistenza Armata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nuclei Operai Resistenza Armata detti anche Nuclei Operai di Resistenza Armata fu un'organizzazione terrorista comunista attiva tra il 1970 e il 1973 in Piemonte e Lombardia, che compì numerosi attentanti dinamitardi e azioni di sabotaggio nelle fabbriche del Nord Italia, traendo ispirazione dalle tesi del nascente Operaismo Comunista, per attuare la rivoluzione proletaria in Italia contro il capitalismo. Dopo l'Autunno caldo del 1969, alcuni gruppi di operai decisero di passare dalle azioni di protesta a vere e proprie azioni armate contro lo Stato italiano e la borghesia economica, che secondo le tesi del gruppo dirigeva da dietro le quinte le scelte politiche ed economiche dello Stato Italiano,

Azioni armate e idee[modifica | modifica wikitesto]

Dal movimento dei Fazzoletti Rossi che presidiava le fabbriche della Sit-Siemens, dell'Alfa Romeo, della Fiat e della multinazionale Gulf, decisero di passare ad azioni dirette come gli attacchi dinamitardi alle fabbriche chimiche e metallurgiche di Trecate in provincia di Novara, allo stabilimento dell'Alfa Romeo di Arese, dove vengono fatte esplodere alcune bombe di fronte ai cancelli, per poi far saltare in aria il portone del distretto militare di Rieti. Nel 1972 attaccano alcuni concessionari Fiat, distruggendo alcune vetture esposte, per poi devastare la parte esterna dello stabilimento di Mirafiori, lasciando alcuni volantini in cui inneggiano alla lotta armata contro le banche, il capitalismo industriale e lo Stato Italiano. Verso l'autunno dello stesso anno lanciano bottiglie molotov contro lo stabilimento dell'Alfa Romeo, e l'attentato contro l'automobile del dirigente italiana della multinazionale statunitense Gulf, Enrico Valenza.

Lo scioglimento e l'unione con le Brigate Rosse[modifica | modifica wikitesto]

Non riuscendo a fare proselitismo dentro le fabbriche del Nord Italia, il gruppo si autoscioglie e confluisce nelle Brigate Rosse

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]